CULTURA

Published on 20 Ottobre, 2013 | by Roberto Fazio

Tattoo culturali: ecco la nuova tendenza

I tatuaggi e la cultura, binomio apparentemente impossibile, oggi realtà che fa “trendy”. Non più tribali, lettere, stelline, serpentoni, farfalline o immagini sacre, ma il “Tattoo culturale” : la nuova tendenza , molto diffusa oltre oceano è pronta a sbarcare anche nel Bel Paese che, quando si parla di cultura si sente chiamato in causa.

Dante, Shakespeare, Orazio e chi più ne ha più ne metta, con l’inchiostro sulla pelle, sia chiaro. A dare il là a questa nuova moda sono, come sempre, i personaggi mediatici più importanti, destinati a condizionare mode e “way of life” della gente comune. Angelina Jolie, Beckham (addirittura in latino), Megan Fox e il nostrano Balotelli, sono solo alcuni tra i Vip che vivono questa tendenza. Ma cosa porta la gente a tatuarsi aforismi e frasi celebri sul proprio corpo?

Loading...

Un tempo, nelle culture più antiche, ma ancora oggi in quelle meno conosciute e più di nicchia, tatuarsi significava e significa imprimere la propria appartenenza ad un gruppo, piuttosto che un clan. Oggi, specie nel mondo civile-industrializzato, tatuarsi significa probabilmente imprimere la propria appartenenza ad una corrente di pensiero, per farlo proprio in tutti i sensi e manifestare una personale percezione della vita, espressa con le parole di chi ha saputo meglio di noi manifestare, dandone forma poetica,  i messaggi dell’anima; o magari evidenziare un carattere della propria personalità che si ritiene immutabile e pregevole, esorcizzare determinate paure o semplicemente immortalare indirettamente momenti indelebili della nostra esistenza, associati a passi letterali o anche testi musicali. Insomma, amore a prima “pelle”.

“Scampoli di cultura senza approfondimento. Un po’ come la società. Viaggiamo per sommi capi”. Così recita in un suo articolo sul Corriere della Sera Virginia Piccolillo a proposito del nuovo trend.  “I tatuaggi -secondo Nina Jablonski , professoressa di antropologia alla Pennsylvania State University -sono il frutto di una contraddizione: sentirsi unici e, allo stesso tempo, far parte di qualcosa.”

Tags: ,


About the Author

Roberto Fazio

Fin da piccolo ho amato questa professione, perché l'informazione è l'arma più potente. Insieme al giornalismo, le mie passioni sono lo sport, la musica e la lettura



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!