Il ladro ci ricasca: preso dai carabinieri. Due mesi fa il linciaggio

Un ladro plurigiudicato è stato fermato ieri sera dai militari dell’Arma mentre tentava di introdursi in un’abitazione privata. Due mesi fa fermato dalla folla

Carabinieri (youtube)
Ladro Carabinieri (youtube)

Viene proprio da dire che l’esperienza, in questo caso, non insegna. Un giovane di 22 anni è stato fermato ieri in tarda serata dai carabinieri della compagnia locale dopo averlo sorpreso in flagranza di reato.

Il malvivente, dopo essere entrato nel giardino di una casa, ha tentato di introdursi nell’abitazione frantumando una porta-finestra. Sfortunatamente per lui era stato notato qualche minuto prima da alcuni abitanti del complesso residenziale che hanno avvisato prontamente le forze dell’ordine.

Il ladro è stato quindi preso in custodia dai militari e portato in caserma per essere interrogato e incriminato. non certo una novità per i carabinieri, visto che non era la prima volta che si trovavano faccia a faccia con il ventenne.

Napoli: riacciuffato il ladro spacca vetrine, la gente cercò di linciarlo

A finire con le manette ai polsi è stato Rafilillah Nasrat, 22 anni, di origini afghane, senza fissa dimora e vecchia conoscenza di Polizia e Carabinieri.

Napoli (Pixabay)
Napoli strada del centro (Pixabay)

Appena due mesi fa, ad Aprile, il ragazzo se l’era vista veramente brutta: sorpreso mentre tentava di introdursi in un appartamento dei Quartieri Spagnoli, in Via dei Tribunali, fu attorniato e in seguito preso a botte dalla folla inferocita, riuscendo a salvarsi dalla furia collettiva rifugiandosi all’interno di una pizzeria.

Qui era stato poi trovato e preso in custodia dai militari, che lo avevano portato subito all’ospedale Pellegrini, dove era stato medicato e poi dimesso sei giorni dopo.

Il video del pestaggio aveva fatto il giro del web, diventando ben presto virale e scatenando parecchio clamore e indignazione.

Prima ancora, era stato spesso segnalato dai cittadini per numerosi furti avvenuti nel centro storico di Napoli, in Via Toledo. In quell’occasione il giovane sradicava i tombini che poi usava come ariete per rompere le vetrine dei negozi da rapinare. Per questo era stato già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

–> Leggi anche Truffava il compagno richiedendo prestiti a suo nome: denunciata

–> Leggi anche Banda degli appartamenti: svaligiavano case e prendevano il reddito di cittadinanza

Adesso quest’ultimo episodio che, si spera, darà uno stop definitivo alla sua carriera criminale. Nasrat si trova ora in attesa di giudizio da parte del Tribunale.