Caso Pipitone. L’ex pm Angioni ha infastidito qualcuno nelle indagini? Nuova evoluzione del caso

L’ex pm Angioni avrebbe infastidito qualcuno nelle indagini per la scomparsa di Denise Pipitone? Cosa sta succedendo? Scopriamolo insieme. 

Denise Pipitone pipitone
Screenshot da YouTube

Denise Pipitone è scomparsa da Mazara Del Vallo il 1 settembre 2004, la piccola sembra essersi volatilizzata nel nulla. In 17 anni nessuna pista ha condotto alla verità e molti colpi di scena e depistaggi hanno buttato fango sulla vicenda.

Piera Maggio (madre di Denise) sta cercando di lottare con tutte le sue forze per ritrovare la sua bambina, ma ormai il mistero sembra rimanere tale. Denise oggi avrebbe 21 anni, nessuno sa se sia ancora viva, nessuno sa perchè abbiano rapito la bambina, nessuno sa cosa fare.

L’ex pm Angioni indagata per false dichiarazioni

denise pipitone
screenshot you tube

L’ex pm Maria Angioni che nel 2004 si occupò della sparizione di Denise Pipitone è indagata per false dichiarazioni. “Non sono sorpresa, ma sono molto seccata, mi aspettavo di ricevere l’avviso di garanzia. Tanto è vero che prima di riceverlo ho presentato un esposto contro i pm.”

La giudice oggi presta servizio al Tribunale di Sassari, dopo che le è stato notificato l’avviso di garanzia nella giornata di ieri è stata interrogata. “Quando ho parlato ho dato fastidio a qualcuno. Me lo aspettavo perfettamente. Quando la gente si chiedeva perché io non avessi parlato nei 17 anni prima. Perché è chiaro che una volta che ho parlato qualcuno si è infastidito e che ci sarebbe stata una reazione.”

La giudice ha depositato il primo esposto il 14 maggio, il 4 giugno aveva saputo in via ufficiosa dell’avviso di garanzia che le è stato notificato il 18 giugno.

 “Sono un po’ seccata, tutto questo è un po’ faticoso. Ma il vantaggio è che ho potuto fare domanda per avere la copia degli atti del processo Denise che è passato in giudicato, perché non li avevo quegli atti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——> PEDOPORNOGRAFIA: MIGLIAIA DI FILE CON BAMBINI ABUSATI, UN ARRESTO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——> DDL ZAN, LA RICHIESTA DEL VATICANO CHE FA DISCUTERE: COSA RECLAMA

A far discutere è anche la presenza costante dell’Angioni in moltissime trasmissioni televisive, a sua discolpa dice: “In realtà mi hanno invitato nelle trasmissioni solo dopo che ero andata in Procura, non ha influito per niente. Sono stata sentita per le sommarie informazioni il 3 maggio e io sono andata in tv solo dopo.”