Gianluca Grignani, dall’arresto al ricovero in ospedale: ecco oggi come sta

Il cantante Gianluca Grignani dall’arresto al ricovero in ospedale: ecco come sta oggi e quali sono le sue condizioni

Gianluca Grignani, classe 1972, nasce a Milano ed è un famoso cantautore, chitarrista e produttore discografico italiano e nella sua carriera ha venduto complessivamente circa 5 milioni di dischi certificati da FIMI, tra cui un disco di diamante con l’album Destinazione Paradiso, quattro dischi di platino e due dischi d’oro. Nella sua notevole carriera, quasi 25 anni, ha ottenuto vari riconoscimenti e premi fra cui un Telegatto, la Grolla d’oro e una nomination ai Nastri d’argento, il Premio ”Mia Martini”, il Venice Music Awards come miglior artista maschile ,il Premio Barocco, tre Premi Lunezia per il valore musical-letterario dei suoi album.

 

Gianluca serio
Curiosità (foto web)

Nei primi anni della sua carriera viene sopranominato Il Joker, al brano omonimo dell’album Campi di popcorn ed è considerato uno dei pilastri della musica rock guadagnandosi così l’appellativo di poeta maledetto. Sin dall’età di diciassette anni studia chitarra e comincia a comporre i suoi primi brani e a suonare nei locali della sua zona. Ad ispirarlo ci sono stati dei miti della musica come i Beatles, Elvis Presley e i Nomadi.

Fondamentale per il suo percorso artistico è l’incontro con Vince Tempera e Massimo Luca, chitarrista e produttore che lo propongono ad alcune case discografiche importanti; infatti ne 1994 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Destinazione Paradiso, che immediatamente diventa un grandissimo successo come il suo omonimo album che raggiunge il massimo delle vendite, in un solo anno due milioni di copie e lo lancia anche nel mercato sudamericano, oltre a fargli vincere un Telegatto come artista rivelazione dell’anno e fargli ricevere, pubblicamente, le lodi di Mogol che stilisticamente lo accosterà a Battisti.

Gianluca ha sfornato successi di alto livello ma ha sempre mostrato di avere un carattere forte e scontroso, tanto da rifiutare oltre a Sanremo anche tutte le manifestazioni canore che prevedevano  partecipazioni in playback e limitando le apparizioni in televisione e la promozione dei suoi lavori.

Egli anche se un ottimo cantante ha dovuto fare i conti con i demoni che più volte lo hanno distrutto: infatti la vita della rockstar è completamente cambiata quando ha cominciato a fare uso di droghe e alcool finendo in diversi guai.

Gianluca Grignani: come sta oggi

Gianlu sorride
come sta oggi (foto web)

Gianluca Grignani di recente è stato ospite alla trasmissione Verissimo condotta da Silvia Toffanin e ha ripercorso insieme alla conduttrice momenti della sua carriera e momenti drammatici come la sua esperienza vissuta a soli dieci anni che lo ha cambiato per sempre.

Egli ha confessato di essere stato vittima di molestie: “Sono stato vittima di un pedofilo, lui era un 18enne. Da bambino ero piuttosto timido, mi piaceva socializzare, ma nel 1982 ho avuto un’esperienza brutta con un pedofilo. Si metteva sopra di me e voleva avere un rapporto. Non riusciva ad avere da me quello che voleva e quindi mi picchiava”. 

Oggi ha rivelato di vivere vicino casa di una sua amica morta di leucemia a soli 12 anni: “Ora vivo vicino alla casa in cui morì Stefania, di leucemia, a 12 anni, era una mia amica di quando ero piccolo. Mi sono dimenticato di lei per tanti anni” scoppiando in lacrime e scaraventando il cappello per terra.

Il cantante è davvero fragile e ci auguriamo che la sua vita possa migliorare e regalare ancora ai suoi fan brani indimenticabili.