Romina Power straziata dal drammatico ricordo: la sofferenza di una madre

Romina Power e il dolore straziante che è costretta a vivere tutti i giorni: i ricordi sono sempre vivi, i dettagli della vicenda

Romina Power, nasce a Los Angeles ed è una cantante e personaggio televisivo statunitense naturalizzato italiano nota per aver fatto sognare gli italiani con un amore da favola condiviso con Albano Carrisi da cui sono nate le migliori canzoni d’amore di tutti i tempi, che, ancora oggi, vengono cantate da molte generazioni. Figlia degli attori cinematografici hollywoodiani Tyrone Power e Linda Christian, per i primi anni ha vissuto negli Stati Uniti ma, dopo la morte del padre alla fine del 1958, venne accudita dalla nonna materna in Messico insieme alla sorella minore Taryn, successivamente si trasferirono in Italia con sua mamma e il suo patrigno.

 

romina seria
Curiosità (foto web)

La sua carriera comincia sin da adolescente dove partecipa ben quattordici pellicole cinematografiche tra cui Justine, ovvero le disavventure della virtù di Jesús Franco. Nel 1967, a Roma durante la realizzazione del musicarello Nel Sole, conosce Albano Carrisi che da poco aveva spopolato nelle vendite discografiche del brano, con quasi un milione e mezzo di copie vendute del 45 giri dell’omonimo pezzo.

Nonostante i contrasti delle loro famiglie per il loro amore, i due formano una bellissima coppia e vivono un amore a cinque stelle e, al contempo, realizzano tantissimi successi musicali come coppia professionale come  Nostalgia Canaglia, Felicità e insieme hanno partecipato a due Eurovision Song Contest nel 1976 a L’Aia con We’ll Live It All Again e nel 1985 a Göteborg con Magic, oh magic, terminando entrambe le volte al settimo posto e vincendo un Festival di Sanremo nel 1984 con Ci sarà. Romina è rimasta nel mondo dello spettacolo con l’attività di attrice, scrittrice e pittrice  e con la partecipazione a spettacoli televisivi, una donna molto amata dal pubblico.

Per lei l’amore con Albano è stato molto passionale e all’inizio era una ragazza adolescente libera anche dal punto di vista sessuale tanto da affermare: “Era tutto easy, anche tra sconosciuti. Era bellissimo: la cosa peggiore che ti potesse capitare era restare incinta. Che a pensarci, non è una cosa tanto brutta, no? Ero promiscua? Pare di sì”. Ha anche aggiunto che il cantante non approvava il suo stile di vita sin da loro incontro: “Non ne era felice. Anche perché io non nascondevo nulla”.

La coppia ha avuto quattro figli ma il mese di Novembre per la donna è sempre molto drammatico perché le ricorda la scomparsa in circostanze misteriose della figlia Ylenia nel 1993.

Il ricordo straziante di una madre

romina seria
il dolore di una mamma (foto web)

Romina Power ricorda sempre sua figlia Ylenia, scomparsa in circostanze misteriose nel lontano 1993 e da allora non si hanno più notizie. Ella, a differenza del papà Albano continua a sperare che sua figlia sia ancora viva.

Ella ha deciso di ricordare sua figlia con una foto postata su Instagram e una frase molto struggente: “Novembre ritorna ogni anno puntuale come la notte puntuale come la speranza. Ogni anno, soggiornando ancora testardamente dentro di me. E costantemente scuotendo i ricordi nei meandri segreti del mio cuore”.