Il drammatico ricordo di Gerry Scotti: “…mi ha parlato poco”

Il conduttore Gerry Scotti e il drammatico ricordo di sua mamma: ecco cosa è successo, i dettagli della vicenda

Uno dei conduttori più apprezzati nella nuova televisione italiana che con la simpatia ha conquistato moltissimi spettatori apprezzando il suo lavoro, la sua professionalità e i suoi famosi programmi di successo come Chi vuol essere milionario?, Caduta Libera e Tu si Que vales è colui che definiscono l’erede di Mike Bongiorno, il grande Gerry Scotti. Nel 2019 ha all’attivo circa 700 prime serate e più di 8000 puntate di programmi sulle reti Mediaset, un mago degli share che ha conquistato gli spettatori con la sua umiltà e professionalità distinguendosi dal resto.

 

ge sorride
curiosità (foto web)

Prima di approdare nel mondo televisivo, egli ha dedicato la parte iniziale della sua carriera a collaborare con alcune radio come Radio Hinterland Milano2, passando a fine anni Settanta a  Radio Milano International conducendo alcune rubrichette molto seguite come Il mercatino delle pulci dove si occupava di aiutare gli spettatori che chiamavano a vendere e acquistare oggetti usati e, successivamente Il puntaspilli, una rubrica di annunci. Egli riceve una proposta da Claudio Cecchetto che lo convinse a rifiutare la proposta dell’estero e rimanere in Italia divenendo prima voce di Radio Deejay.

Non tutti ne sono a conoscenza ma il grande conduttore Gerry Scotti ha vissuto il dramma della terapia intensiva dopo aver contratto il Covid-19 raccontando nel dettaglio in un’intervista quell’esperienza che gli ha cambiato la vita per sempre affermando: “Mi è stato consigliato di rimanere da loro perché avevo tutti i parametri sballati: fegato, reni, pancreas. Ero in una stanzina, di là c’era la sliding door della vita di tantissime persone. Con due altri pazienti ci strizzavamo l’occhio, dai che ce la fai. Ho appurato che quella era l’ultima porta. Se decidevano di aprire quel varco… Io li vedevo tutti, vedevo 24 persone immobili, intubate, come nei film di fantascienza. Pregavo per loro invece che pregare per me”.

Tra i suoi programmi più famosi che hanno sempre avuto un ottimo riscontro e un buonissimo share superando la concorrenza ricordiamo Campionissimo, La sai l’ultima?, Passaparola, Chi vuol essere milionario fino a Italia’s Got Talent, Caduta Libera e il tg satirico Striscia la notizia al fianco di Michelle Hunziker. 

Egli ha ricordato i suoi genitori e ha rivelato dettagli della sua vita privata.

Il ricordo di Gerry Scotti

gerry sorride
il ricordo (foto web)

Il conduttore, in una lunga intervista ha rivelato dettagli circa il suo rapporto con i genitori e quello di cui si è pentito nel corso degli anni, ossia non aver continuato gli studi dopo l’impegno dei suoi genitori.

Egli ha confessato: “Ho perso papà che aveva 70 anni, mia madre ne aveva 67. Mi volevano avvocato, hanno fatto grandi sacrifici per farmi studiare. Mi sono fermato a 23 esami su 26, non ho mai finito il percorso universitario di giurisprudenza. Però questa lacuna l’ho portata dentro. Penso che questo dispiacere sia stato l’unico dato ai miei genitori. Alla fine è riuscito ad ottenere un posto fisso, ma anche qui le cose non sono andate come i suoi genitori si aspettavano: Quando ho detto loro che lasciavo quel posto per fare la radio è stata la seconda tragedia. Per due o tre anni mia madre mi ha parlato poco. Per molti anni non ho tirato su granché. A ogni contratto mi dicevano: la prossima volta ti daremo di più. Con i primi guadagni veri ho comprato una casa. Poi, con il tempo, ho regalato una casa ai miei genitori. Forse è ancora oggi la cosa più importante che ho fatto nella mia vita”.