Lutto nel mondo dello sport: è morto Giampiero Galeazzi

Lutto assoluto nel mondo dello sport, scomparso Giampiero Galeazzi: cosa è successo, dettagli della vicenda

Purtroppo il mondo dello sport è costretto ad affrontare la perdita di uno dei volti più importanti e significativi italiani stiamo parlando di Giampiero Galeazzi che oggi, 12 novembre 2021 è scomparso. Nel corso della sua vita è stato un ottimo telecronista, conduttore televisivo, giornalista e in passato anche canottiere italiano. Il suo soprannome era Bisteccone affidatogli dal giornalista Gilberto Evangelista, prima di occuparsi di sport ha lavorato anche nell’ufficio marketing della nota azienda automobilistica FIAT.

 

GIAMPIERO SORRIDE
Curiosità (foto web)

Egli laureato in Economia, ha dedicato parte della sua carriera ad uno sport cui era molto appassionato come il canottaggio, vincendo il campionato nel lontano 1967 nel doppio con Giuliano Spingardi nel 1968, uno sport che aveva ereditato da suo padre che nel 1932 aveva vinto gli europei nel “due senza”.

Non del tutto abbandonata la carriera sportiva, egli divenne giornalista sportivo dapprima in radio e successivamente come radiocronista di una delle prime partite di canottaggio. Successivamente passò in televisione, grazie all’arrivo del nuovo direttore RAI e condusse diverse trasmissioni sportive come alla Domenica Sportiva condotta da Paolo Frajese nel 1976 e come curatore di Mercoledì Sport. Gli fu assegnata anche la telecronaca di una partita di tennis e soprattutto in seguito sulle partite di canottaggio quale era molto afferrato.

Negli anni Ottanta fu uno degli inviati principali della Domenica sportiva nei campionati principali di serie A. Oltre la sua brillante carriera giornalistica dedicata allo sport, nel 1996 il conduttore Pippo Baudo lo volle al suo fianco al Festival di Sanremo, in più restano un ricordo eccezionale le sue telecronache delle medaglie d’oro nel canottaggio di Giuseppe e Carmine Abbagnale, alle olimpiadi di Seoul 1988 e di Antonio Rossi e Beniamino Bonomi a Sydney 2000 caratterizzate da un particolare entusiasmo e felicità. Successivamente, per l’edizione 2009-2010 fu il commentatore e opinionista calcistica della famosa trasmissione 90 esimo minuto.

E’ scomparso in questo giorno tanto triste che cambierà la vita e il mondo della telecronaca italiana.

La scomparsa di Giampiero

giampiero sorride
la scomparsa (foto web)

Oggi 12 novembre 2021, il mondo dello sport piange uno degli elementi cardine dotato dalla qualità massima di ironia e di preparazione che già da tempo non godeva di ottime salute: Giampiero Galeazzi.

Di recente aveva deciso di farsi intervistare dalla sua cara amica Mara Venier alla trasmissione Domenica In commuovendo la conduttrice e il pubblico per le sue parole: “Sono contento di quello che ho fatto nella vita, ora mi manca da fare bene gli ultimi 50 metri”.

Resterà nei cuori di tante persone, affetti e personaggi dello spettacolo che lo hanno voluto bene e non dimenticheranno mai la sua estrema professionalità, umiltà e ironia.