Patrizia Pellegrino, il dramma della malattia della figlia: il dolore di una madre

Patrizia Pellegrino deve fare i conti, ogni giorno, con la malattia genetica che ha colpito la figlia Arianna.

Patrizia Pellegrino è un’attrice ed una conduttrice televisiva di Torre Annunziata classe 1962. Nel 1981 debutta al cinema con Onore e guapparia, mentre in tv arriva inizialmente come valletta di programmi locali e nazionali fino ad ottenere la conduzione di Chewing Gum Show. Una carriera che si divide tra il cinema ed il piccolo schermo con la Pellegrino protagonista di film come Vacanze d’estate, I divertimenti della vita privata, Viva l’Italia e Le grida del silenzio, ma anche di film tv dal calibro di A che servono gli uomini?, Con gli occhi dell’assassino, Don Matteo, Baciati dall’amore e Il bambino cattivo.

Il suo nome diventa conosciuto dal pubblico nel 2004 quando partecipa all’Isola dei Famosi, mentre nel novembre 2021 entra nella casa del Grande Fratello Vip. Per quanto riguarda la sua vita privata, è stata sposata con Pietro Antisari Vittori che l’ha resa madre di Tommaso ed Arianna, insieme hanno adottato Gregory dalla Russia. Dal 2005 al 2013 è stata sposata con Stefano Todini, mentre ora è felicemente fidanzata con Giampaolo Embrione.

Patrizia Pellegrino racconta la malattia della figlia Arianna

La vita di Arianna, figlia di Patrizia Pellegrino, non è stata semplice fin dall’inizio. Durante la gravidanza, infatti, giunta al sesto mese la Pellegrino venne a scoprire che la figlia soffriva di una rara malattia genetica ed al momento del parto pesava solo 500 grammi tanto che mamma e figlia finirono in rianimazione per alcune complicazioni.

Per i medici Arianna non sarebbe mai stata in grado di camminare, ma la ragazza ha dimostrato di essere tenace e forte ed oggi, grazie anche all’aiuto della fisioterapia, riesce a compiere qualche passo in autonomia, come racconta mamma Patrizia: “Ovvio fa pochi passi, poi ha bisogno della sedia a rotelle, ma è molto autonoma in casa. La trovo intelligentissima, furbissima, simpatica ed estroversa”.

Ha 22 anni, studia lingue all’Università: certo, gli ostacoli non mancano nella vita di tutti i giorni, ma Arianna riesce a superare tutto. La Pellegrino ci tiene a far capire alle famiglie con figli disabili che la condizione dei loro bambini o ragazzi non è una cosa negativa, ma al contrario impreziosisce la famiglia.

Patrizia Pellegrino e la perdita del figlio

Non solo la malattia della figlia Arianna, ma Patrizia Pellegrino ha dovuto fare i conti anche con un altro momento doloroso nella sua vita: la morte del figlio Riccardo, venuto a mancare sette giorni dopo la sua nascita.

Un dolore che non si supera, nonostante il tempo che passa: “Sono andata in depressione, non uscivo più di casa” rivela la conduttrice.