Massimo Boldi, il tumore che gli ha devastato la vita: il racconto straziante del comico

Massimo Boldi e il tumore che gli ha cambiato la vita: il racconto del comico, i dettagli e le curiosità della vicenda

Uno dei personaggi più famosi eseguiti dall’attore è stato il fantomatico Max Cipollino, personaggio che ha fatto divertire il pubblico italiano che conduceva un telegiornale chiamato TeleRaccomando. Per anni è stato in coppia con Teo Teocoli formando un duo che li ha resi celebri entrambi, ma col passare del tempo il suo volto è stato associato a quello di Christian De Sica per i famosi cinepanettoni che li hanno resi conosciuti in tutta Italia: stiamo parlando dell’attore e cabarettista, ma in passato anche musicista Massimo Boldi.

 

massi sorride
curiosità (foto web)

L’arte, la musica e lo spettacolo sono stati sin da sempre i tasselli vincenti della vita di Massimo Boldi. Inizialmente, parliamo del 1963, egli si dedica principalmente alla musica formando un duo chiamato “Atlas”, per poi proseguire con suo fratello Fabio un altro gruppo che spesso animava le serate del Lido di Gavirate, divenendo uno dei punti di riferimento dei giovani di quei tempi.

Nel 1974, dopo la sua partecipazione al programma Canzonissima, condotto da Raffaella Carrà e Cochi e Renato, comincia la sua carriera da cabarettista, incidendo un 45 giri collaborando per le musiche con Enzo Jannacci. Il suo esordio comincia attraverso una televisione privata ondata da Renzo Villa ed Enzo Tortora e la coppia Boldi-Teocoli dettero vita ad una serie di personaggi che grazie a questo duo sono venuti fuori conquistando la scena dello spettacolo italiano: uno in particolare è Max Cipollino, uno strampalato conduttore di un telegiornale di una piccola tv privata ,Tele raccomando.

Tutti, però, lo associano come coppia a Christian De Sica, quando i due cominciano a collaborare per una serie di film che hanno divertito moltissimo il pubblico chiamatesi Cinepanettoni. Possiamo ricordare Vacanze di natale 90, Natale sul Nilo, Natale in India, Natale in Sudafrica, Bodyguard, Matrimonio alle Bahamas e tanti altri. I due si sono separati nel 2004 per poi riappacificarsi successivamente; il motivo, come dichiara De Sica in un’intervista è stato di Boldi: “è una decisione che ha preso Massimo, ha detto anche delle bugie su di me e su mia moglie che avremmo tramato per riservare a me le migliori battute ma poi lui stesso ha confessato che non era vero. In un primo momento ci sono rimasto male ma poi mi sono convinto che aveva ragione, forse è giusto così. È stato bellissimo il nostro percorso insieme ma credo che non lavorerò più con lui”.

Nel 218, hanno messo da parte le loro divergenze e, dopo 13 anni di assenza sono tornati al cinema con un film dal titolo Amici come prima.

Proprio riguardo la moglie, egli ha rilasciato un’intervista dove ha parlato del dramma che lo ha coinvolto: la perdita.

Il dramma di Massimo Boldi

massi ride
il dramma (foto web)

La scomparsa della moglie di Massimo Boldi, con cui ha vissuto un amore davvero profondo, sincero e raro che ha portato la nascita delle sue tre figlie, ha portato l’attore a soffrire particolarmente per la scomparsa di Maria Teresa Selo, che loro chiamavano affettuosamente Marisa, scomparsa nel 2004 a soli 47 anni a causa di un tumore.

Nonostante la popolarità, la donna ha sempre preferito apparire pochissimo e mantenere riservata la sua vita privata. I due si sono incontrati negli anni Settanta ed è stato l’attore a raccontare quel momento felice affermando: “Un giorno ho visto una ragazza che entrava nella latteria di famiglia, io lavoravo lì e ne sono rimasto colpito. Lei mi folgorò con la sua semplicità, era una ragazza carina… A poco a poco ho iniziato a chiederle il numero di telefono, ma fu lei a invitarmi al cinema”. 

Nel 1994, la donna aveva scoperto di avere un tumore al seno che sembrava essere guarito dopo un anno, ma nel 2003 è stata colpita da un altro tumore, questa volta al fegato che l’ha portata via per sempre. L’attore, in un’intervista, ha affermato di sentire spesso la sua presenza confessando: “Ancora oggi c’è una lampada nella mia casa, che stranamente ogni tanto al mattino verso le cinque e mezzo comincia ad accendersi con una luce flebile, poi si spegne e si riaccende. Io sento la presenza di mia moglie”.