Scopri che succede se nasci in questo giorno e perché non potrai festeggiare

Non tutti i compleanni sono uguali. Ci sono persone che, ahimé, possono festeggiare nel giorno esatto della propria nascita solamente ogni 4 anni. Sono coloro che sono nati il 29 febbraio. Nel mondo se ne contano circa 5 milioni. 

Il mese di febbraio presenta 28 giorni sul calendario, eccetto negli anni bisestili in cui i giorni sono 29.

Questo significa che se una persona nasce il 29 febbraio, potrà concretamente festeggiare il suo compleanno solo ogni 4 anni.

anno bisestile
anno bisestile (foto web)

Come nasce l’anno bisestile 

Per anno bisestile si intende un anno i cui giorni totali sono 366 invece di 365. Gli anni bisestili sono quelli divisibili per 4; ciò accade perché ogni anno è in realtà formato da 365 giorni e 1/4, quindi per arrotondamento è stato deciso di aggiungere un giorno intero ogni quattro anni.

L’anno solare, infatti, dura precisamente 365 giorni e 6 ore, e l’idea di mettere un giorno in più ogni 4 anni fu introdotta dal calendario giuliano (da Giulio Cesare) nel 46 a.C. Il nome bisestile deriva da “bis sexto calendas Martias” – perché il giorno extra cadeva prima delle calende di marzo, il 24 febbraio.

In inglese l’anno bisestile si chiama “Leap year“, anche detto anno del salto, e il 29 febbraio si festeggia il Leap Day. I nati in questo giorno sono chiamati Leapers, e tra i più famosi ci sono papa Paolo III e il compositore Gioacchino Rossini.

compleanno anno bisestile
compleanno anno bisestile (foto web)

Come festeggiano dunque i nati il 29 febbraio? I nati in questo giorno festeggiano il 28 febbraio o il 1 marzo, ma chiaramente la decisione è personale. Purtroppo la possibilità di festeggiare il giorno della propria nascita, arriva solo ogni 4 anni.

Esiste infine un detto legato a questo anno che recita “Anno bisesto, anno funesto”. Febbraio era infatti, nell’epoca romana, il mese dedicato ai riti funebri, mentre in epoca moderna alcuni eventi funesti sono accaduti in anni bisestili. Ricordiamo la tragedia del Titanic, le morti di John Lennon, Ghandi e Robert Kennedy. E in ultimo la pandemia legata al Covid-19, scoppiata nel 2020. Un anno bisestile.