Che succede se si rompe un motore mentre sei in volo? Dopo aver letto continuerai a viaggiare (forse)

Viaggiare in aereo è diventato facile come andare in automobile. Prendere l’aereo è diventato accessibile, economico, e certamente più sicuro. Eppure sono molte le persone che ancora hanno paura di volare, pensando al non poter controllare un eventuale problema. Tra questi, c’è la possibilità che si spenga un motore. Ma cosa può davvero accadere in questo caso?

Nel mondo volano 26 mila aerei al giorno, per il 2035 è previsto che voleranno 7 miliardi di persone.

Secondo le statistiche, gli incidenti aerei sono in netta diminuzione. Ma se in volo si spegne un motore, quanto è il rischio per la nostra vita?

Birdstrike
Birdstrike (foto web)

Gli aerei sono progettati con motori a reazione che funzionano grazie alla combustione tra carburante ed aria; è la forza di questa implosione fa volare l’aereo. Il flusso d’aria passa attraverso la conduttura d’aria.

Il pericolo più grande, come in molti sappiamo, è rappresentato dagli uccelli che possono accidentalmente finire dentro la conduttura d’aria del motore, in gergo chiamato “bird strike”. Gli incidenti per impatto di un aereo con uno stormo di uccelli sono i più frequenti, dagli inizi del 1900 sono stati contati circa 100 incidenti mortali per questo motivo. 

Motore aere fiamme
Motore aere fiamme (foto web)

L’entrata nel motore di un elemento esterno, può causare carenza di ossigeno  interrompendo l’areazione, e ciò provoca lo spegnimento della fiamma nel motore. I motori sono costruiti secondo standard precisi, e quindi progettati considerando anche le eventuali anomali che possono presentarsi, tra cui il guasto ad un motore.

L’aereo progettato con più motori riuscirà comunque a volare con l’aiuto della forza dell’aria, e a mantenersi in volo anche con un motore spento; un incendio a un motore può comunque contenere il rischio che le fiamme si propaghino al resto del velivolo.

Gli aerei commerciali possono anche decollare e atterrare in sicurezza con un solo motore, anche grazie alla preparazione dei piloti, addestrati a gestire questi eventi. Diverso se si spegnessero entrambi i motori, ma è una probabilità quasi impossibile.