Orgasmo femminile, con questo strumento niente più segreti

Quando parliamo di benessere, si intende benessere psico-fisico. Ormai è riconosciuta l’importanza di un equilibrio tra attività fisica e della psiche, grazie al quale è possibile addirittura evitare patologie importanti.

Una delle maggiori difficoltà sta nel trovare proprio questo equilibrio; o siamo troppo fisici, o siamo troppo “di testa”.

Parlare o affrontare temi legati alla nostra parte più intima, risulta ancora per molti versi un tabu, soprattutto per le donne. Ma qualcosa può aiutarci, vediamo come.

Orgasmometro
Orgasmometro (foto web)

Quello sessuale è un aspetto di cui si parla molto, ma del quale spesso non si hanno le giuste informazioni. La sfera del piacere intimo è un universo da scoprire, soprattutto per quanto riguarda le donne. Se per gli uomini, infatti, il piacere risulta essere sempre intenso, diverso è per le donne.

Quando si dice che l’orgasmo femminile è un mistero tutto da scoprire, non siamo lontani dalla realtà, anzitutto perché non è uguale per tutte; la donna può raggiungere il piacere in diversi modi, ma può anche avere difficoltà. Ci sono donne che non lo hanno mai provato.

Per comprendere e capire meglio l’orgasmo delle donne, è stato creato un “orgasmometro“, un metodo che può aiutare a comprendere e misurare il piacere delle donne. In questo modo sarà possibile anche capire dove eventualmente intervenire per aiutare o migliorare la sfera intima.

Termometro amore
Termometro amore (foto web)

All’Università di Tor Vergata è stato effettuato il primo test su web, su un campione di 526 donne fari i 19 e i 35 anni. Il risultato è che con l‘avanzare dell’età il piacere aumenta, come ha spiegato il dr Emanuele Jannini, che ha condotto la ricerca. “Anche se 8 donne su 10 si trovavano una relazione stabile, il loro piacere non era superiore rispetto alle single. Il 62,8% di loro si masturbava più di una volta alla settimana. Tanto più frequente era l’autoerotismo, tanto più alti i valori dell’intensità dell’orgasmo”.

Il fattore di esplorazione e il lasciarsi andare, risultano fondamentali per ascoltare e sentire il piacere in maniera intensa, tanto che il test è stato creato con criteri simili a quelli per misurare l’intensità del dolore. “Dolore e piacere hanno in comune il fatto di essere esperienze soggettive e interiori. Non esiste un termometro per misurarle”, ha detto Jannini.