Chi soffre di questo disturbo spesso ha una vita impossibile, attenzione a questi segnali

Se parliamo di patologie, il numero è infinito e come spesso accade in medicina, in probabile crescita. La ricerca scientifica come sappiamo fa passi da gigante, e nel tempo gli studi aiutano a scoprire sempre nuove patologie, anche le più rare. Il problema, però, è come gestire quei disturbi che rischiano davvero di renderci la vita impossibile. Vediamo a cosa fare attenzione.

Queste ultime meritano un capitolo a parte, ma ne esiste una che davvero può creare seri problemi a chi ne soffre.

Il problema più grave sorge, infatti, quando una patologia va ad influenzare il normale svolgimento delle nostre attività quotidiane, fino a condizionarle in maniera seria.

Misofonia
Misofonia (foto web)

Sarà capitato a tutti di ritrovarci in una situazione comune, e di iniziare a provare una sorta di disagio, dei segnali che qualcosa non va bene. Capire di cosa si tratta non è facile inizialmente, soprattutto perché i sintomi di alcune patologie sono spesso comuni.

L’udito è uno dei cinque sensi, insieme a vista, olfatto, gusto e tatto. E’ il primo dei cinque organi di senso a svilupparsi nel feto a partire dal sesto mese e a favorire il contatto con l’ambiente esterno. L’apparato uditivo è formato da una sezione periferica e da una centrale. L’apparato uditivo periferico, a sua volta, è formato da orecchio esterno, orecchio e orecchio interno.

Sentire, ascoltare, è un modo per connetterci con il mondo esterno; per noi ascoltare è un fattore innato, normale, al quale non facciamo caso, come vedere, respirare, ecc. Ma abbiamo mai pensato a cosa può succedere se non sopportiamo un rumore?

Potresti soffrire, pur non sapendolo, di “misofonia”, che significa “odio del suono”. Molte persone, infatti, non sono consapevoli di soffrirne, e anche la medicina ha ancora alcuni dubbi a riguardo. Si tratta di una intolleranza ad alcuni rumori, che provoca delle reazioni nella persona, spesso incontrollabili e molto fastidiose.

Chi soffre di misofonia prova fastidio non solo in base all’intensità dei rumori, ma anche alla tipologia di suono. Le cause sono diverse, per questo è difficile spesso la diagnosi ma anche la cura di questo disturbo. Si pensa che un rumore possa ricordare eventi traumatici passati, o che possa essere un disturbo dell’orecchio.

Attenzione ai segnali

Come già detto, non sempre si riesce a capire di soffrire di misofonia, e i suoni ai quali si è intolleranti possono essere di diversa natura. Potrebbe darci fastidio qualunque cosa, dai rumori di animali o della natura in genere, a quelli tecnologici, fino al timbro di voce di alcune persone.

Misofonia
Misofonia

I sintomi sono irrequietezza, fastidio, agitazione, ansia. Si può arrivare ad avere anche attacchi di panico, o comportamenti rabbiosi; il soggetto potrebbe avere reazioni incontrollate dovute al malessere, ed avere necessità di isolarsi, allontanandosi dalla fonte del disturbo. Questo provoca anche problemi di isolamento sociale.

Non esistono cure specifiche per la misofonia, ma si può cercare di intervenire seguendo dei percorsi psicologici – per risalire alle cause dell’intolleranza verso quello specifico rumore – ed anche a terapie del suono, per abituare il soggetto a riascoltare controllando le sue reazioni; questo può aiutare a trovare un equilibrio ed un nuovo adattamento all’evento fastidioso.