Se non puoi rinunciare al caffé fai attenzione a come lo bevi, ecco quello che succede al tuo corpo

Il caffè per noi Italiani è un’abitudine irrinunciabile, parte integrante della giornata e occasione per un break o per stare in compagnia. Questa bevanda ormai è diffusa in tutto il mondo, ed ogni paese ha un suo modo di consumarla. 

Ogni giorno nel mondo vengono bevute 2,6 miliardi di tazze di caffè, ed il maggior consumatore è la Finlandia con 12 kg pro capite all’anno, seguita dalla Norvegia (9,9 kg).

Dopo l’acqua, il caffè è la seconda bevanda più consumata in assoluto. Ma c’è un particolare al quale dobbiamo fare attenzione quando lo beviamo.

Caffè colazione
Caffè colazione (foto web)

La caffeina è una sostanza alcaloide stimolante che si trova in alimenti quali tè, cacao, e naturalmente in caffè. La caffeina e la teina sono uguali, hanno cioè la stessa struttura molecolare.

Secondo una ricerca apparsa su Psychosomatic Medicine e riportata da Tasting Table, la caffeina ha un effetto sui livelli di cortisolo di chi la assume, l’ormone più associato allo stress. Il cortisolo è solitamente più alto al mattino. Nel loro studio, i ricercatori hanno scoperto che l’assunzione regolare di caffeina attenuava l’impatto del cortisolo sul funzionamento quotidiano.

I consigli su quando bere il caffè

Un altro studio dell’Università di Bath, ha confrontato due gruppi di persone con diverse abitudini riguardo il caffè mattutino: uno che beveva caffè zuccherato, e un altro solo caffè nero. Sebbene la bevanda zuccherata non abbia portato a nessun cambiamento apparente, i ricercatori hanno osservato un aumento dei livelli di zucchero nel sangue e un calo delle tolleranze al glucosio (responsabile, ad alti livelli, di malattie cardiovascolari e diabete) dopo che i partecipanti hanno bevuto il caffè.

Colazione
Colazione (foto web)

Come possiamo dunque limitare i danni? Facendo colazione prima di bere il caffé; in parole povere, mangiare qualcosa prima di ingerire la tua bevanda preferita. Questo perché bere caffè al mattino prima di mangiare qualsiasi cosa, rischia di interrompere la normale funzione del cortisolo.

Il risultato è meno energia, nebbia del cervello e voglia di mangiare cibi zuccherati e più carboidrati nel corso della giornata. Bere quindi caffé dopo colazione, risulta la scelta migliore per mangiare meglio ed avere più energie e buon umore.