Cattivi odori, finalmente la soluzione per non avere più problemi

Cattivi odori, che problema! Ogni giorno ci imbattiamo in fastidiosi odori di ogni genere. A casa, al lavoro, per strada, ovunque. Quando però questo problema esce dalle mura domestiche, la questione si fa seria, perché possono nascere discussioni anche feroci. Ma ecco arrivare l’incredibile soluzione che potrebbe risolvere moltissimi problemi. 

L’aria fresca e profumata per molte persone sembra essere quasi un miraggio, a causa dei cattivi odori che li circondano.

Che sia un problema domestico o urbano, certamente non è facile conviverci. Nelle città, poi, è diventata una battaglia più frequente di quanto pensiamo.

Cattivi odori
Cattivi odori (foto web)

L’olfatto non è uguale per tutti, si potrebbe dire. Ognuno di noi ha una percezione degli odori diversa; quante volte abbiamo sentito una persona amare un odore, ed un’altra esserne infastidita. Questo, a livello sociale, crea non pochi problemi. Basti pensare alle discussioni nei condomini a causa di alcuni odori.

Cercasi nasi a tariffa oraria

Per ovviare a questo problema, L’Arca di Caserta si è dotato di un laboratorio di olfattometria, che avrà il compito di rilevare scientificamente le percezioni di disagio olfattivo che riguardano i cittadini, e dei quali si lamentano presso le istituzioni.

Per fare questo, l’ente ha emesso un bando – con scadenza il 3 giugno – per reclutare degli esaminatori di odori, da utilizzare per superare le situazioni di disagio avvertite dalla popolazione.

Analisi olfattiva
Analisi olfattiva (foto web)

I “nasi” saranno impiegati come strumento di supporto alle indagini su miasmi ed emissioni odorigene, utilizzando un olfattometro, lo strumento che diluisce i campioni di aria prelevati “sul campo” e li distribuisce al panel di analizzatori; questo strumento dovrà poi esprimere la sua “valutazione olfattiva”.

Gli esaminatori di odori saranno impegnati circa 3 ore al giorno, la mattina, ma per essere ammessi è indispensabile l’assenza di disturbi che possano alterare la percezione olfattiva (come riniti, sinusiti o allergie). I candidati verranno sottoposti ad una serie di test nella sede di Caserta dell’Agenzia al fine di valutare la percezione olfattiva.

Per segnalare fenomeni di maleodoranze sul territorio, l’Arca ha un bot operativo su Telegram, che consente al cittadino di segnalare fenomeni considerati fastidiosi.