E’ un dettaglio comune a molti di questi protagonisti, ma al quale in pochi hanno fatto caso

Ci sono dei dettagli che sono da sempre sotto i nostri occhi, ma ai quali non facciamo caso finché non ce li fanno notare. Quante volte è capitato? certamente moltissime. Nella curiosità che stiamo per raccontarvi, parliamo di qualcosa che davvero tutti conosciamo. Gli amatissimi cartoni animati. 

I cartoni animati sono apprezzati dai piccoli, ma anche dagli adulti. Sono una linea continua che unisce le generazioni, e fa sognare e divertire tutti.

C’è un curioso elemento al quale in pochi hanno fatto caso, ma che è lì da sempre, ed accomuna molti cartoni animati.

Disney
Disney (foto web)

Uno storico dell’animazione statunitense, John Canemaker, ha fatto chiarezza sul sito Vox, a proposito di un particolare sul quale è stato interrogato: perché i personaggi dei cartoni animati portano i guanti bianchi? 

Canemaker ha spiegato che in principio, per facilitare la realizzazione del cartone animato,  i disegnatori di animazione utilizzavano tecniche basate su processi creativi, come le forme arrotondate – più facili da ripetere nei vari disegni in sequenza.

Il problema però, è che all’epoca l’animazione era in bianco e nero, e le mani scure si confondevano con lo sfondo inchiostrato; questo impediva che si vedessero nitidamente i gesti dei protagonisti, e per questo motivo optarono per i guanti bianchi come soluzione al problema.

Topolino
Topolino

Insomma, una scelta di praticità. E sulla scelta delle quattro dita al posto di cinque, Walt Disney stesso spiegò all’epoca: “Non volevamo che avesse le zampe da topo, perché somigliava più a un essere umano, quindi gli abbiamo messo i guanti. Cinque dita però sarebbero state troppe per la sua figura minuta, e ne abbiamo tolta una.

Disney fu il primo a usare i guanti, mettendoli al suo Topolino nel 1929, in occasione del cortometraggio “The Opry House”, perché secondi i racconti, il pubblico che vedeva i film d’animazione era lo stesso che seguiva i Ministrel Show – spettacoli famosi all’epoca in America, sketch comici realizzati da attori bianchi con la faccia dipinta di nero, che rappresentavano i neri in modo offensivo e indossavano guanti bianchi.

Dopo Topolino, i guanti furono indossati da Pinocchio, Bugs Bunny, Woody Woodpecker, e tanti personaggi di altre importanti case d’animazione.