Profilo di Instagram hackerato, ecco cosa può succedere e cosa fare

Viviamo nell’epoca del digitale e dei social, e in molti utilizziamo questi canali per comunicare, lavorare e condividere. Purtroppo però, i rischi quando navighiamo sono molti, ed alcuni difficili da evitare e combattere, come il rischio che il nostro profilo venga hackerato. Vediamo che succede veramente quando accade. 

Secondo i dati sui sociale, Facebook rimane la piattaforma con il maggior numero di utenti attivi (31 milioni), seguita da Instagram (19 milioni) e LinkedIn (12 milioni).

Anche in Italia Facebook continua ad essere il social network più utilizzato dagli utenti, con un’età media rappresentativa che oscilla fra i 25 e i 60 anni. Ma Instagram è in continua ascesa.

Profilo hackerato Insta
Profilo hackerato Insta (foto web)

Il social network è entrato nella nostra quotidianità, lo usiamo davvero per tutto, e per molte ore al giorno. Dopo il boom di Facebook – che comunque resta il social più usato in assoluto – è arrivato Instagram a rivoluzionare in qualche modo l’idea di piattaforma, con il focus importante sulla fotografia.

Oggi Instagram e Facebook sono figlie dello stesso papà, perché sono entrambe di proprietà di Meta, il nuovo nome del gruppo aziendale di Mark Zuckerberg. Secondo i dati, Instagram, benché sia ancora secondo per utilizzo rispetto a Fb, è un social amatissimo ed in continua crescita.

Che succede se ci hackerano il profilo Instagram

Per quanto sia utile e rivoluzionario usare il social, purtroppo ci sono una serie di problematiche che si possono incontrare. Il primo fatto riguarda la sicurezza. Ora il rischio più grande è di ritrovarsi con il profilo Instagram hackerato.

Il sito specializzato Instaworld ha cercato di dare indicazioni precise su come comportarsi in questi casi, e come cercare di recuperare l’identità digitale perduta. La bruttissima abitudine che hanno coloro che hackerano il profilo, è di chiedere un riscatto; in pratica ti chiedono di pagare per ridarti la tua pagina.

Obiettivo degli hacker, infatti, è in genere di rivendere gli account per guadagnare, cambiando il nome del profilo, oppure utilizzarlo per inserirlo nel proprio network. Appena ci accorgiamo del furto, ci viene spontaneo denunciare all’assistenza di Instagram, ma non aspettiamoci una soluzione né tantomeno una risposta immediata.

Sicurezza social
Sicurezza social (foto web)

Essendo però Instagram della stessa proprietà di Facebook, il sito consiglia anche di scrivere all’assistenza di Facebook, in caso i due profili siano collegati, come ora è possibile fare. In alcuni casi, si è riusciti a recuperare il profilo, ma in molti altri casi l’attesa è durata mesi.

Molte persone, infine, si recano a segnalare alla Polizia Postale, ma accaduto ad una persona che ha raccontato la disavventura sul Sole24Ore, le speranze sono quasi nulle, come risposto da un agente “Mi spiace, ma noi con Meta non possiamo fare niente, non abbiamo giurisdizione. Sono una società americana e agiscono secondo le proprie regole“.

L’unico modo per stare davvero sicuri, resta quindi solamente la cosiddetta prevenzione, fornendoci di tutti gli strumenti per poterci difendere da attacchi hacker, magari rivolgendoci ad esperti di sicurezza informatica. E la sempre buona abitudine di salvare il lavoro importante, per avere possibilità di sfruttarlo per un eventuale nuovo profilo.