La prossima volta che metterai i pattini, sicuramente penserai a cosa hai letto in questo articolo

Il pattinaggio è uno sport molto praticato, sia su rotelle, che su ghiaccio, ed ultimamente in linea, sui rollerblade. Il pattinaggio su rotelle si è sviluppato molto in Belgio e in Francia intorno al 1800, per poi arrivare anche in Italia, dove hanno avuto il boom negli anni ’80. Ma non immaginerai mai cosa cela questo sport.

Dal 1908 il pattinaggio di figura è stato inserito come disciplina olimpica, e dal 1924 nelle Olimpiadi invernali come pattinaggio di velocità.

Il primo pattino su ruote fu brevettato in Francia nel 1819, aveva ruote in metallo, legno o avorio, su una base di legno con cinghie per tenere il piede.

Pattinaggio su ghiaccio
Pattinaggio su ghiaccio (foto web)

Quello su ghiaccio è stata la prima tipologia di pattinaggio comparso nella storia, ed era una pratica diffusa nelle regioni del nord dell’Asia, soprattutto tra gli Eschimesi. In seguito i pattini arrivarono anche nel nord Europa, nei paesi scandinavi, Danimarca e nei Paesi Bassi.

Oggi conosciamo il pattinaggio come uno sport da praticare sia in estate che in inverno, ed uno svago in determinati luoghi che permettano l’utilizzo dei pattini. In realtà nel passato, per questi popoli del nord i pattini non erano certamente uno svago, ma avevano una funzione più importante.

In queste zone, gli inverni freddi e pungenti erano caratterizzati da forti nevicate, e il paesaggio pieno di laghi e fiumi ghiacciati. La difficoltà di spostamenti su queste lastre e superfici ghiacciate, hanno reso necessario l’utilizzo dei pattini.

Possiamo quindi dire che i pattini su ghiaccio nascono a tutti gli effetti come un mezzo per gli spostamenti, nello specifico in Olanda, nel XVI secolo. Gli olandesi si dice che disponessero addirittura di un’armata di archibugieri su pattino.

Chiaramente le prime piste da pattinaggio erano all’aperto, ma questa attività si era talmente sviluppata, che nell’800 diventò uno sport. Nel 1891 ci furono ad Amburgo i primi tornei europei, seguiti cinque anni dopo dai Mondiali ad Amsterdam.

A seguito del successo del pattinaggio su ghiaccio, si svilupparono il pattinaggio a rotelle, e in ultimo quello su linea, che ad oggi va per la maggiore soprattutto tra i giovani.