Torna al cinema Top Gun, ecco la vera storia del personaggio che ha ispirato uno dei protagonisti

Ci siamo! Dopo 36 anni dal primo film, torna al cinema uno dei sequel più attesi degli ultimi anni: Top Gun, Maverick. In Italia uscirà il 25 maggio, e sul grande schermo tornerà a recitare l’amatissimo Tom Cruise. Ma nel film del 1986, c’è un particolare legato ad un personaggio che nessuno conosce. 

Top Gun è uscito nei cinema italiani il 25 settembre del 1986, ed è stato un successo immediato. E’ stato anche il film che ha consacrato l’attore Tom Cruise in tutto il mondo.

La canzone della colonna sonora del film “Take my breath away”, prodotta da Giorgio Moroder e cantata dai Berlin, vinse il premio Oscar come miglior canzone.

La vera Charlie di Top Gun
La vera Charlie di Top Gun

Top Gun è entrato nella storia del cinema mondiale, ed ora che è in arrivo il sequel, gli appassionati del film con Tom Cruise stanno contando le ore. Ci sono diverse curiosità legate al film, prima fra tutte che nella realtà Tom Cruise non sapeva guidare la moto, e fu costretto a prendere lezioni presso un concessionario. 

Ma c’è un particolare che pochissimi conoscono, ma che riguarda la co-protagonista del film di Tony Scott, l’astrofisica Charlotte “Charlie” Blackwood, interpretata da Kelly McGillis. Il personaggio di Charlie, infatti, è ispirato all’analista del Pentagono Christine Fox, figura importante e temuta dai piloti americani.

All’epoca della preparazione del film, la Fox era un’analista della difesa che lavorava presso la leggendaria scuola di caccia a Miramar, in California, l’installazione della Marina dove assiste i piloti destinati a portaerei e basi attorno al mondo. L’esperta di missili, e apparati elettronici, venne notata dai produttori Don Simpson e Jerry Bruckheimer, e da lei presero ispirazione per la creazione del personaggio di Charlie.

Christine Fox è diventata la donna più anziana del Pentagono, prima analista al Comando delle Operazioni navali, e responsabile di un centro ricerche dell’Us Navy. Nel 2013 il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama l’ha nominata vice segretario alla Difesa ad interim; il suo ruolo è passato all’elaborazione della strategia e del budget. Il posto più alto mai raggiunto da una donna.