New York, questo intervento per la prima volta nella storia cambierà la vita di milioni di persone, ecco di cosa si tratta

Il New York Times ha dato una notizia straordinaria sul piano del progresso nel campo dell’ingegneria dei tessuti. La medicina continua a fare passi da gigante, utilizzando la tecnologia a suo favore, grazie alla ricerca. Parliamo di un intervento su una donna di 20 anni, che potrebbe cambiare la vita di milioni di persone. 

L’intervento rientra nell’ambito di una sperimentazione clinica, che comprende 11 pazienti, per verificare eventuali complicazioni o rigetti.

Udito
Udito (foto web)

Le cellule provengono dal tessuto stesso del paziente, e per la prima volta al mondo è stata usata la stampa 3D per creare una parte del corpo umano con le sue stesse cellule. Una società di biotecnologie nel Queen ha creato un orecchio stampato e fatto con cellule umane, che poi i medici hanno trapiantato su una donna di 20 anni, nata con l’orecchio destro piccolo e deforme.

Il nuovo orecchio è stato trapiantato a marzo, ed è stato stampato in una forma che corrispondeva esattamente all’orecchio sinistro della donna, che continuerà a rigenerare il tessuto cartilagineo,per arrivare all’aspetto di un orecchio naturale.

Orecchio bionico
Orecchio bionico (foto web)

L’intervento fa parte di una sperimentazione clinica, che comprende 11 pazienti, che è ancora in corso ed è possibile che i trapianti possano fallire o portare complicazioni di salute impreviste. Tuttavia, visto che le cellule provengono dal tessuto stesso del paziente, secondo 3DBio è probabile che il nuovo orecchio non venga respinto dal corpo.

E’ sicuramente una grande cosa“, ha affermato Adam Feinberg, professore di ingegneria biomedica presso la Carnegie Mellon University e co-fondatore di FluidForm, un’azienda di medicina rigenerativa che utilizza anche la stampa 3D. “Ciò dimostra che questa tecnologia non è più un ‘se’, ma un ‘quando“, ha proseguito.