Bere acqua di mare, attenzione alla quantitaà, i rischi sono altissimi per la salute

Quante volte ci è capitato di bere accidentalmente l’acqua di mare, mentre stiamo facendo il bagno? Un’esperienza che ci ha lasciato in bocca un sapore non proprio dei migliori. Quando si dice che il mare è salato…ne abbiamo davvero la prova! Ma bere acqua di mare non accidentalmente, può provocare danni seri. 

Parliamo di situazioni estreme, ma non troppo….purtroppo può succedere di trovarsi in mare, o senza acqua potabile a disposizione, anche per moltissime ore.

Ma abbiamo mai pensato a cosa può succedere se beviamo con continuità, una maggiore quantità di acqua di mare?

Bere acqua di mare
Bere acqua di mare

L’acqua di mare ha una concentrazione salina media equivalente a 35 grammi per litro – pari a 3 cucchiai per 1 litro di acqua. La salinità del nostro sangue favorisce la circolazione delle sostanze nutrienti nel nostro organismo, e garantisce la funzionalità degli organi. La salinità del nostro sangue solitamente è dello 0,9%

La concentrazione salina dell’acqua di mare è del 3,5%, quini se ingeriamo molta acqua di mare, inevitabilmente la concentrazione di sale nel sangue crescerebbe troppo, ed i reni non riuscirebbero a smaltirlo completamente.

I rischi per la salute

Quindi che succede se beviamo molta acqua di mare? Anzitutto eliminare la quantità di sale in eccesso tramite l’urina, provocherebbe solo maggiore disidratazione e aumento della sete. Gli effetti della disidratazione del corpo sono molto pericolosi.

I vasi sanguigni si restringono, il sangue è sempre meno liquido, aumenta il battito cardiaco (per garantire ossigeno agli organi); si sente nausea, bocca asciutta, debolezza, fino a deliri, e blocco renale. I rischi reali per la vita ci saranno, ma solamente se parliamo di ingenti quantità di acqua salina ingerita, in un tempo prolungato.