Giugno stellare, per la prima volta sarà possibile vedere nel cielo questa meraviglia, ecco di cosa si tratta

Tutti con gli occhi all’insù! Il mondo dello spazio, grazie alla possibilità che internet offre, e ai social che permettono di comunicare addirittura con gli astronauti, è ormai un argomento seguito e amatissimo. E questo mese di giugno ci permetterà di assistere ad un evento davvero unico. 

Questo mese di giugno è davvero stellare, e sarà soprattutto un’occasione per poter imparare tanto sul mondo sopra di noi.

A farci da guida il team di Passione Astronomia, che da anni si occupano di promuovere e divulgare lo spazio in tutte le sue forme.

Allineamento pianeti giugno
Allineamento pianeti (foto web)

Il team di Passione Astronomia ha pubblicato una guida dedicata all’evento del mese di giugno, quando cinque pianeti saranno visibili ad occhio nudo per tutta la durata del mese. Si tratta di Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno. L’ultima volta che i cinque pianeti sono stati visibili ad occhio nudo e posizionati in sequenza sull’orizzonte è stato nel dicembre 2004.

I pianeti saranno visibili ad occhio nudo allineati nel cielo, “sarà una vera e proprio parata dei pianeti“, come spiega il team, “non solo, saranno anche nel loro giusto ordine dal Sole (non accadeva dal 2004)“. L’unicità dell’evento non sta nell’osservare una congiunzione, fatto piuttosto frequente, ma nel riuscire a vederne cinque insieme.

Cosa e come si potrà vedere

Ciò che rende davvero straordinario il mese di giugno, è che “Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno sono disposti nel loro ordine di distanza rispetto al Sole“. Secondo la guida di Passione Astronomia, il primo pianeta a sorgere sarà sempre Saturno (alle 00:30 circa per tutto il mese di Giugno, anticipando sempre di più la sua levata), seguito da Giove, Venere (il più brillante), Marte e Mercurio.

Mercurio sarà il più difficile da individuare a inizio mese, ci sarà infatti bisogno di un orizzonte est libero e di un binocolo per vedere il pianeta, mentre andando avanti con i giorni, anticiperà sempre di più la sua levata rendendosi visibile addirittura ad occhio nudo.

Tra le date da tenere segnate in agenda, si segnala il 24 Giugno, quando sarà possibile vedere bene la parata dei pianeti, grazie alla più facile osservazione di Mercurio. I pianeti saranno abbastanza sparsi nella volta celeste: la distanza tra Mercurio e Saturno sarà di 107°. La visione dei pianeti inizierà alle 00:30 con il sorgere di Saturno a sud – est e culminerà con il sorgere di Mercurio alle 04:30 circa (l’ora esatta dipende dal vostro luogo di osservazione e dalla presenza di ostacoli naturali e/o artificiali.

Un buon binocolo vi consentirà la visione dei satelliti galileiani di Giove ed una osservabilità migliore della Luna…Ma già un telescopio 114 vi farà osservare anche la fase di Venere e gli anelli di Saturno“, consiglia il team, con annessi link sugli attrezzi consigliati. Per chi voglia approcciarsi all’osservazione del cielo, consigliamo il libro di Daniele Gasparri, “Primo incontro con il cielo stellato“. Potete trovare tutto sulla pagina Fb di Passione Astronomia, e sul sito ufficiale.

Ultima importante raccomandazione, è di fare attenzione all’osservazione di Mercurio: il Sole sorge poco dopo e puntarlo significa danni permanenti alla vista.