In uno dei parchi più famosi d’Italia un’anteprima mondiale, c’è tempo solo fino a settembre per questa sorpresa speciale

L’Italia è un paese verde, che vede la presenza di molti parchi cha attirano migliaia di persone. La storia di questo parco, nello specifico, ha radici antiche, addirittura nel 1400, quando era semplicemente una fattoria. Dagli anni 40 del secolo scorso, questo tesoro verde viene acquistato dalla famiglia Sigurtà, che lo ha trasformato nel luogo amatissimo che tutti conosciamo. 

L’amore della famiglia Sigurtà nei confronti del Parco ha portato a riconoscimenti importanti come “Parco Più Bello d’Italia 2013”, “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015”, “World Tulip Award 2019” e “Miglior Attrazione al Mondo 2020”.

Parco Sigurtà (foto sigurta.it)
Parco Sigurtà (foto sigurta.it)

Il Parco Sigurtà, che si trova a Valeggio sul Mincio in provincia di Verona, ha ottenuto anche un nuovo riconoscimento in chiave green, quando la Confcommercio Verona ha rilasciato alla realtà naturalistica Imprendigreen, il riconoscimento per le proprie imprese e associazioni territoriali e di categoria che si distinguono per i comportamenti virtuosi e le buone pratiche in chiave sostenibile.

L’obiettivo è far emergere, qualificare e quantificare il contributo della pratica sostenibile avviata e la relativa volontarietà rispetto alle prescrizioni di legge, nonché la rispondenza a uno degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

L’anteprima mondiale di un’opera unica

Il 7 giugno al Castelletto del Parco Giardino Sigurtà è stata presentata una novità in anteprima mondiale, che sarà possibile visitare solo per la stagione estiva. Parliamo dell’installazione estiva di quasi 100 opere di plastica rigenerata del collettivo Cracking Art che ricreano uno speciale Gioco dell’Oca.

Gioco dell'oca Sigurtà
Gioco dell’oca Sigurtà

Oggi presentiamo un’anteprima pazzesca, la nuova opera del collettivo, l’Oca Selvatica. Per cui abbiamo deciso di chiamare questo percorso Gioco dell’Oca, non un vero e proprio gioco dell’oca, ma un itinerario perché conduce il visitatore ai Giardini Acquatici dove oltre 30 oche fluttuano, girano, si specchiano nell’acqua. Credo sarà un’installazione che avrà grande successo e voglio ringraziare tutti i 5 artisti del collettivo perché siamo molto contenti di presentare al mondo questa novità”, ha affermato il conte Giuseppe Sigurtà

Kicco, artista del collettivo, ha spiegato che “l’oca selvatica nasce dalla nostra idea di creare un’opera galleggiante, perché volevamo porre attenzione sull’elemento acqua, elemento a rischio, e desideravamo creare delle favole e della magia: subito ci è venuto in mente il Parco Sigurtà e avevamo il desiderio di presentarla qui e, grazie alla continua collaborazione, ci siamo riusciti. Le opere si adattano perfettamente all’ambiente”,

Cracking Art nasce dalla volontà di creare sculture atipiche itineranti, dove dietro ad ogni animale c’è un significato ben preciso, realizzate a basso impatto energetico. I visitatori potranno visitare l’installazione fino al 30 settembre 2022.