Una delle più devastanti catastrofi d’Italia nell’ultimo romanzo di Nadia Terranova, la scrittrice ne parlerà il 20 Giugno alla Biblioteca Arcipelago di Roma

Il 30 dicembre 2019, in Via Benedetto Croce alla Montagnola, nel Municipio VIII, è stata inaugurata la nuova sede delle Biblioteche di Roma denominata Arcipelago in onore di Gianni Rodari. Tra gli eventi in calendario, il 20 giugno l’ultimo libro di Nadia Terranova che racconta il terremoto più devastante d’Europa. 

Lunedì 20 giugno alle ore 18,30 presso la Biblioteca Arcipelago in via Benedetto Croce 50, ci sarà la presentazione del nuovo romanzo di Nadia Terranova, Trema la notte, Einaudi 2022.

28 dicembre 1908: il piú devastante terremoto mai avvenuto in Europa rade al suolo Messina e Reggio Calabria. Il racconto di quell’evento nel libro della scrittrice messinese.

Terranova Biblioteca Arcipelago
Terranova Biblioteca Arcipelago

Nadia Terranova attinge alla storia dello Stretto, il luogo mitico della sua scrittura, per raccontarci di una ragazza e di un bambino cui una tragedia collettiva toglie tutto, eppure dona un’inattesa possibilità.

Quella di erigere, sopra le macerie, un’esistenza magari sghemba, ma piú somigliante all’idea di amore che hanno sempre immaginato. Perché mentre distrugge l’apocalisse rivela, e ci mostra nudo, umanissimo, il nostro bisogno di vita che continua a pulsare, ostinatamente.

Trema la notte è la storia di due vite e di due città separate dallo stretto, ma unite da un terremoto devastante e da promesse disattese. “È un racconto di rinascita, ma non di ricostruzione, perché tra le macerie di Messina non c’è spazio per aggiustare ciò che prima esisteva, c’è solo l’occasione di ergere nuove mura e di inventare nuove vite”.

«Il romanzo diventa una camera a spalla sull’apocalisse. Un piano sequenza sul terremoto che rade al suolo due città, decine di migliaia di vite ma non quelle di Nicola e Barbara.» – Concita De Gregorio, la Repubblica

«Nadia Terranova consegna un libro potente, profondo come lo sono le viscere in cui ci accompagna, a un tempo documentato su ciò che è avvenuto in quei giorni di apocalisse terrestre e generativo di alleanze.» – Alessandra Pigliaru, Il Manifesto

«L’ultimo romanzo di Terranova incide una ferita e descrive una realtà cruda e senza scrupoli, ma non dilania, né angoscia il lettore, perché in fin dei conti, arriva sempre il tempo per rinascere e ricostruire.» – Carla De Rosa per Maremosso

Nadia Terranova
Nadia Terranova (foto web)

Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978, ma vive e lavora a Roma. Laureata in Filosofia, per Einaudi ha scritto i romanzi “Gli anni al contrario” (2015, vincitore di numerosi premi tra cui il Bagutta Opera Prima, il Brancati e l’americano The Bridge Book Award) e “Addio fantasmi” (2018, finalista al Premio Strega, vincitore del premio Subiaco Città del libro, del premio Alassio Centolibri, del premio Nino Martoglio e del premio Mario La Cava). Ha scritto anche diversi libri per ragazzi, tra cui “Bruno il bambino che imparò a volare” (Orecchio Acerbo 2012), “Casca il mondo” (Mondadori 2016) e “Omero è stato qui” (Bompiani 2019, selezionato nella dozzina del Premio Strega Ragazzi), e un saggio sulla letteratura per ragazzi, “Un’idea di infanzia” (ItaloSvevo 2019). Le sue opere sono tradotte in tutto il mondo.

Lunedì 20 giugno sarà possibile incontrare la scrittrice dal vivo, in occasione dell’iniziativa “La biblioteca incontra la Libreria”, presso la Biblioteca Arcipelago in via Benedetto Croce 50, all’interno della sede del Municipio VIII di Roma.

L’incontro con l’autrice sarà moderato da Roberto Ippolito, giornalista e scrittore in collaborazione con la libreria nuova Europa I Granai.
#labibliotecaincontralalibreria

E’ gradita la prenotazione scrivendo una e-mail a ill.arcipelagoauditorium@bibliotechediroma.it o chiamando i numeri 06.45460710 / 714.

Biblioteca Arcipelago Auditorium
Via Benedetto Croce, 50
Tel. 0645460710 – 0645460714