Carenza di Omega-3, ecco che succede al nostro corpo: rimedia con questi alimenti

Gli omega-3 sono dei componenti nutritivi fondamentali per l’organismo, anche se non è semplice tenerli sotto controllo. Scopriamo insieme quali problemi alla salute può causare la loro carenza e con quali alimenti possiamo integrarla. 

Omega-3, abbiamo sicuramente sentito questo termine spesso nella nostra vita, ma probabilmente non siamo davvero a conoscenza di quello che sia.

Questo perché l’omega-3 è una molecola facente parte degli acidi grassi essenziali o, per così dire, dei lipidi. La loro assunzione nel nostro corpo è fondamentale per il nostro benessere ma, allo stesso tempo, difficile da tenere sotto controllo.

Omega-3 benefici carenza chessuccede.it 20220620
Omega 3 carenza rimedi (Foto da rawpixel)

La presenza degli omega-3 infatti, non è praticamente misurabile attraverso le analisi standard a cui l’essere umano si sottopone nel corso della sua vita. Per questo motivo possiamo renderci conto della loro carenza soltanto stando attenti ad alcuni effetti che questa può avere sulla nostra salute. Questi componenti hanno ruoli essenziali nel sostenere il sistema immunitario o nell’evitare che il sangue si coaguli. Come acidi grassi, inoltre, sono dei grandi produttori di energia per il nostro corpo.

Ma come ci accorgeremo se non ne abbiamo a sufficienza? In carenza di omega-3 potremmo soffrire di affaticamento e senso di depressione, ma anche di perdita dell’attenzione e difficoltà di memoria. Potremmo inoltre accorgerci di questa mancanza osservando la nostra pelle, che presenterà spesso irritazioni o infiammazioni, disturbi di acne e poca idratazione, come anche i nostri capelli che potrebbero cadere in numero eccessivo o presentarsi secchi e sfibrati. Potrebbero anche sopraggiungere dolori fisici ad articolazioni o infiammazioni oculari. Ma come possiamo prevenire queste carenze? Scopriamolo insieme.

Combattere la carenza di Omega-3 con i cibi: ecco quali sono quelli giusti

Come dicevamo all’inizio, la carenza di omega-3 non è facilmente testabile attraverso analisi. Quando notiamo dunque sul nostro corpo gli effetti che potrebbero ricondursi a questa carenza, possiamo provare a porvi rimedio (consultando il nostro nutrizionista per maggior sicurezza) con degli alimenti importanti che ne possono dare un grande apporto. Vi suggeriamo qui qualche idea per arricchire la vostra alimentazione di Omega-3.

Salmone, fonte di Omega-3 chessuccede.it 20220620
Salmone, fonte di Omega-3 (Foto da rawpixel)
  1. Pesce 

Partiamo immancabilmente dal pesce: il salmone per eccellenza è noto per essere ricco di omega-3, ma non è il solo. Tutto il pesce azzurro in generale può essere un nostro grande alleato per questo componente. Possiamo dunque spaziare con sgombro, aringhe, tonno e merluzzo.

2. Frutta secca

Da mangiare come spuntino o a qualunque ora del giorno, la frutta secca è ottima perché ricca di acido linoleico, fonte di omega-3. Assumiamo senza scrupoli: noci, mandorle, nocciole e tutte le possibili varianti.

3. Avocado

Il cibo “magico” che ormai è la tendenza degli ultimi anni. Ebbene sì, perché questo frutto è un vero tesoro di elementi nutritivi fondamentali, tra cui anche l’omega-3. Ve lo suggeriamo anche perché utilizzabile in tantissimi modi: dal primo, al secondo, alla merenda fino ai dolci! O semplicemente assaporato al naturale, così com’é.