Tumori al seno, l’incredibile scoperta che potrebbe cambiare la vita di moltissime donne, ecco che può succedere

Secondo i dati del Ministero della Salute, i numeri del cancro in Italia nel 2021 confermano che il carcinoma mammario è la neoplasia più diagnosticata nelle donne, in cui circa un tumore maligno ogni tre (30%) è un tumore mammario (I numeri del cancro in Italia 2020). Ora una scoperta storica potrebbe cambiare i dati futuri in positivo. 

Nel 2021 sono stati stimati 12.500 decessi per tumore al seno. La sopravvivenza netta a 5 anni dalla diagnosi è dell’88%.

Ora un gruppo di ricercatori dell’Università Statale di Milano ha realizzato un progetto che può incredibilmente cambiare la vita di moltissime donne.

Tumore al seno chesuccede20220621
Tumore al seno (Fonte web)

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Scientific Reports“, ed è davvero incredibile. Si chiama “Ariadne, ed è una piattaforma basata su algoritmi progettata dal gruppo di ricercatori del Centro per la Complessità e Biosistemi dell‘Università Statale di Milano in grado di identificare i pazienti che sarebbero ad alto rischio di metastasi per tumore al seno triplo negativo.

La scoperta che aiuterà a capire le diagnosi specifiche

Ariadne è in grado di identificare pazienti ad alto rischio, le cui cellule tumorali sono più aggressive poiché si trovano in uno stato ibrido – tra quello mesenchimale, altamente mobile, e quello epiteliale, più simile al tessuto – e per cui la strategia immunologica fornisce risultati incerti“, spiega AdnKronos Salute.

Ariadne tumore al seno
Ariadne tumore al seno (fonte web)

Il coordinatore della ricerca Caterina La Porta, del Dipartimento di Scienze e Politiche ambientali della Statale di Milano, ha spiegato  “Ci siamo resi conto che il punto di forza di Ariadne è che è in grado di far luce sul rischio di metastasi in tumori che si trovano in una ‘zona grigia’, dove altri metodi non forniscono indicazioni Questo punto è particolarmente importante quando si studia il ruolo del sistema immunitario nel cancro, un ambito di ricerca molto importante in questo momento“.

La possibilità di prevedere il rischio per una paziente malata di cancro al seno di sviluppare un tumore metastatico, risulta fondamentale al fine della scelta della strategia terapeutica personalizzata. In particolare risulta importante nell’ambito del carcinoma mammario triplo negativo, per il quale al momento – in assenza di farmaci specifici – l’unico trattamento da seguire è la chemioterapia.

Cercare quindi di capire il livello di rischio, aiuterà nella decisione della terapia più adatta. Oltre ad Ariadne, che si basa sul calcolo del rischio di metastasi a partire dai dati di espressione genica ottenuti da biopsia, l’altra strategia proposta è quella di un team di specialisti canadesi – che si basa sul ruolo del microambiente immunitario del tumore.