Macchie di tinta sui tessuti, ecco che succede se fai questa cosa!

Quante volte abbiamo fatto la tinta per i capelli in casa? sicuramente sono molte le persone, sia donne che uomini, che ricorrono alla tinta fai da te. Purtroppo però, è molto probabile che la tinta possa sporcare i tessuti sia di asciugamani che a terra. Vediamo a cosa fare attenzione per risolvere il problema.

Secondo i dati, 7 donne su 10 hanno l’abitudine di farsi la tinta in casa. Le motivazioni sono diverse, primo su tutti il risparmio e la comodità. Purtroppo però, se non si è professionisti e non si hanno gli strumenti adeguati, si rischia di fare dei danni a cui porre riparo.

Macchia di tinta per capelli (chesuccede)
Macchia di tinta per capelli (chesuccede)

Per quanto sia abbastanza semplice passare una tinta, il problema classico per tutti è non sporcarsi, o meglio non sporcare. Il rischio più grande è infatti quello che la tinta cada non solo sulla pelle, macchiandola, ma soprattutto su mobili, tappeti, ecc., insomma ovunque al di fuori della testa!

Occhio al rimedio più importante!

La prima cosa da fare, una volta visto che la tinta ha macchiato un tessuto, è intervenire subito cercando di toglierla. La tinta chiara sarà più facile da trattare, mentre quella rossa è quella più difficile. E’ fondamentale non dimenticare di vedere sulle etichette quali sono i consigli del lavaggio dei capi, altrimenti nel dubbio, è bene portare subito il capo in lavanderia.

Limone (Fonte Rawpixel)
Limone (Fonte Rawpixel)

Ma il consiglio più importante, al quale in pochi pensano, è quello di grattare via la tinta con un panno ma girando il capo a rovescio, per evitare che la tinta penetri nelle fibre dei tessuti. Sciacquare con acqua calda (eccetto se le indicazioni sul capo dicono di lavarlo con acqua fredda), spruzzare uno smacchiatore adatto al tessuto e lascia agire per mezzora. Se la macchia è andata via, si può procedere col lavaggio, altrimenti bisogna riprovare. E’ essenziale che la macchia di tinta comunque non si asciughi.

Rimedi naturali possibili sono il classico bicarbonato (solo su tinta scura), trattando prima la macchia per dieci minuti, poi lasciarlo per qualche ora in acqua e bicarbonato prima di procedere al lavaggio. L’aceto di mele, lasciato agire per circa 2 ore, va bene per le macchie rosse, mentre il succo di limone sarebbe efficace solamente per le macchie chiare.

Percarbonato e candeggina sono da utilizzare immediatamente, prima che la macchia si asciughi, sui tessuti bianchi e resistenti. Vanno bene per lavaggio a mano o in lavatrice, seguendo sempre le indicazioni riguardo ai tessuti.