Che succede se un aereo vola troppo alto, la spiegazione è molto chiara

In estate si viaggia di più, e l’aereo è uno dei mezzi più utilizzati. Se prima viaggiare in aereo era visto come un’abitudine per una élite di persone, negli ultimi anni è diventato accessibile a tutti grazie anche alla nascita delle compagnie cosiddette “low cost”.

Nel mondo volano 26 mila aerei al giorno. Secondo i dati, se nel 2016 hanno volato 3,5 miliardi di persone, nel 2035 il numero di passeggeri arriverà a 7 miliardi. Ma per quanto si sappia già molto sul mondo dei voli, abbiamo mai pensato a cosa succede se un aereo vola troppo alto?

Aereo limite quota di crociera (chesuccede)
Aereo limite quota di crociera (chesuccede)

Anche se non siamo degli esperti di aviazione, chiunque abbia volato almeno una volta si ricorderà che il volo è composto da diverse fasi, il decollo, la crociera e l’atterraggio. Una volta arrivato alla quota stabile, l’aereo viaggia seguendo quella che viene chiamata velocità di crociera. La quota alla quale normalmente volano gli aerei, si aggira tra i 35 e i 40 mila piedi. Ma che succede se un aereo supera la quota consentita?

Che succede se un aereo supera la quota media

I motivi per cui l’aereo vola ad alta quota sono molti. Anzitutto la velocità, che può arrivare a toccare i 900 km/h, permette di spingere i motori dell’aereo all’80% della loro potenza, consumando contestualmente meno carburante. Inoltre l’alta quota regala un’esperienza di crociera migliore ai passeggeri, con condizioni metereologiche più calme; questo perché le nuvole e quindi il maltempo, si trovano ad un’altezza che varia tra i 10 e i 35 mila piedi. Ecco perché si tende sempre a superare questo limite di quota.

Se però un aereo dovesse superare questa soglia, quello che accadrebbe è anzitutto la minor portanza dell’aereo, a causa della minor densità dell’aria; per portanza si intende meno molecole d’aria che sostengono il velivolo, avvicinandolo più velocemente allo stallo.

In più le temperature troppo basse avvicinano troppo l’aereo alla barriera del suono. Ma il pericolo maggiore va a toccare i motori: con l’aria rarefatta in alta quota, questi rischiano di non funzionare in maniera corretta, mettendo così a rischio la sicurezza del volo.