Maneskin, il segreto dell’energia è nell’alimentazione, ecco la dieta della band

Dire che sono la band dell’anno è riduttivo. In realtà sono due anni che i Maneskin collezionano successi e primati che nessuna band italiana prima aveva raggiunto. Il gruppo musicale romano, formato da Damiano David, Victoria De Angelis, Ethan Torchio e Thomas Raggi, ha infiammato sabato il Circo Massimo gremito da 70 mila fans. Ma sappiamo cosa c’è dietro l’energia del gruppo? 

Dalla loro prima apparizione in tv nel talent XFactor del 2017, i Maneskin sono inarrestabili. Pupilli di Manuel Agnelli, il gruppo romano dal 2021 si è stabilito nell’olimpo della musica mondiale. Dalla vittoria del Festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest, fino ad arrivare ad aprire il concerto dei mitici Rolling Stones, i Maneskin continuano a sognare e a far sognare milioni di fans.

Maneskin a tavola (Fonte web)
Maneskin a tavola (Fonte web)

Sabato scorso i Maneskin hanno “giocato in casa”, con il concerto al Circo Massimo di Roma, loro città natale. L’evento li ha definitivamente consacrati a stelle del panorama musicale internazionale, tanto che tra il pubblico presente ad applaudirli erano presenti star del calibro di Angelina Jolie e Russell Crowe, oltre ai tanti personaggi nostrani.

Cucina e rock’n’roll

I ventenni di Monteverde appassionano per la loro musica rock e la loro immensa energia. Come sappiamo, per sostenere un concerto, che in media dura almeno due ore, è fondamentale prepararsi nella maniera giusta, sia dal punto dell’attività fisica, che dell’alimentazione. Il Corriere della Sera ha sbirciato nelle abitudini alimentari della band romana, per capire e conoscere il segreto della loro “energia rock”!

Maneskin energia a tavola (chesuccede.it)
Maneskin energia a tavola (chesuccede.it)

Da buoni romani, i carboidrati sono in prima fila, con una passione speciale per i classici come la carbonara, e l’immancabile pizza, passione di Vic. Passione a parte – la band cede spesso alla tentazione dei dolci, in particolare i gelati – la band fa molta attenzione alla propria alimentazione.

In generale, i ragazzi cercano di evitare il cosiddetto “junk food“, e non vanno mai oltre un paio di bicchieri di vino in occasioni particolari. “Stiamo attenti all’alimentazione nel senso che non mangiamo schifezze, può capitare la serata a cena a far tardi con due bicchieri di vino, ma è un’eccezione“, ha infatti raccontato la band in un’intervista.

Addirittura durante la registrazione del loro l’album a Pavia, i Maneskin hanno scelto di essere seguiti da una cuoca privata, Renata Laria, che ha svelato a DiPiù qualche curiosità sull’alimentazione dei ragazzi. Thomas è un grande amante del pollo, che adora fritto e sempre accompagnato dal limone, mentre Victoria sembra aver apprezzato la lasagnetta di grana fatta con pasta sfoglia fresca, ragù e cialda di formaggio grana.