Che succede se si bloccano le montagne russe? Ecco le incredibili immagini (VIDEO)

Le montagne russe, anche conosciute col termine inglese roller coaster, sono un’installazione tipica dei luna park e dei parchi di divertimento. Consiste in una sorta di ferrovia in miniatura, il cui tracciato è composto da salite e discese, curve e traiettorie a testa in giù. 

Nel corso degli anni le montagne russe, come tutte le attrazioni nei luna park, hanno avuto una grande evoluzione. Attualmente sembra esserci una gara tra chi regala l’esperienza più emozionante e da brividi, all’interno del grande mondo dei parchi divertimento. Eppure, nonostante le tecniche siano sempre più avanzate, può accadere che ci siano purtroppo degli incidenti.

Incidente montagne russe bloccate (Fonte web)
Incidente montagne russe bloccate (Fonte web)

La cronaca ha purtroppo riportato uno degli ultimi incidenti accaduti alle montagne russe, che tutto a un tratto si sono bloccate. E’ successo al Blackpool Pleasure Beach, sul roller coaster alto ben 64 metri, dove i passeggeri sono dovuti scendere a piedi dalla giostra, come potete vedere nel video alla fine dell’articolo. Un’altra attrazione, “Ride to happiness del parco di divertimento Plopsaland a La Panne, la più alta di tutto il Belgio, ha visto i passeggeri bloccati per lunghe 6 ore a 32 metri d’altezza.

Come funzionano le montagne russe?

Ma la più terribile è stata l’esperienza dei passeggeri sul giro della morte nel parco giochi a tema “Phoenix Happy World” a Linyi, provincia di Shandong, nella Cina orientale, che sono rimasti a testa in giù proprio nel momento più terribile del gioco. La giostra si è bloccata per un improvviso blackout, e i passeggeri sono rimasti a testa in giù a 30 metri d’altezza, fino a che il personale del parco li raggiungesse per liberarli. Anche loro, come nei malcapitati del video, hanno risolto scendendo a piedi dalla giostra. Ma come funzionano le montagne russe?

Il funzionamento della maggior parte delle montagne russe in realtà è molto semplice e sfrutta i principi elementari della fisica, come ci spiega il sito specializzato ThePark, quindi non sono altro che dei carrelli lasciati liberi di andare sulle rotaie, senza motori né freni interni, per questo un roller coaster in corsa non può essere fermato neanche in caso di black-out.

Se la corrente si interrompe, i freni delle montagne russe vengono automaticamente alimentati da circuiti di emergenza (il cui funzionamento è verificato quotidianamente) affinché il treno in corsa possa comunque essere fermato nel punto prestabilito; diverso è il discorso per la catena di risalita, che con un black-out smette di funzionare“, spiega ThePark.

Se il treno si ferma in salita, si può intervenire manualmente a sbloccare le sicure dei passeggeri e farli scendere dalle scale di servizio che si trovano sempre vicino alla salita. “In tutti gli altri punti del percorso (compresi loop ed evoluzioni varie) è pressoché impossibile che il treno si fermi, e un evento del genere può verificarsi solo a causa della sfortunata presenza di qualche oggetto estraneo sulle rotaie di dimensioni tali da bloccare la corsa, oppure a causa di qualche ruota del treno che si incastra”. In ogni caso, si tratta di eventi rarissimi.