Sicurezza in campeggio, ecco a cosa fare attenzione

Siamo nel pieno dell’estate e delle vacanze, e le mete di villeggiature sono prese d’assalto. Ci sono molti modi di viaggiare e soggiornare, e ogni persona ha le sue preferenze. Dal mare, al lago, alla montagna, le scelte sono davvero moltissime. Oggi però andiamo a parlare nello specifico del campeggio, e dell’argomento importante legato alla sicurezza. 

Il campeggio è un’esperienza davvero a parte rispetto agli altri soggiorni. Fare i campeggiatori non è da tutti, infatti molte persone eliminano questa opportunità di soggiorno perché non amano la vita a contatto con la natura e preferiscono le comodità che una casa o un albergo possono offrire.

Camping (Fonte Canva)
Camping (Fonte Canva)

Nel pieno dell’estate, già molte persone sono andate in vacanza, ma altrettante ancora devono partire. Quando si viaggia, oltre al mezzo di trasporto, è importante scegliere – in base alle necessità e ai gusti – la tipologia di alloggio più idonea. Una volta scelta la meta della nostra vacanza, si va alla ricerca del posto in cui soggiornare.

Alloggiare in campeggio significa molto più di un semplice posto dove dormire, ma è una vera e propria esperienza. I campeggi ormai si trovano sparsi in tutta Italia, ed offrono la possibilità di rilassarsi in mezzo alla natura. Altroconsumo ha provveduto a dare qualche informazione sui pericoli che questa esperienza può nascondere, ai quali spesso non pensiamo prima di partire.

I campeggi hanno la caratteristica di essere un posto dove ci si muove liberamente, con poche barriere da tutti i punti di vista. Anzitutto è importante fare attenzione se il camping si trova vicino a luoghi trafficati come le autostrade. Sapere subito le uscite del campeggio in casi di necessità, e che siano ben illuminate.

Controllare che ci siano estintori e tubi dell’acqua distribuiti in tutto il campeggio, fare attenzione a mantenere le bombole del gas in posizione verticale e lontane da fonti di calore (e chiaramente dei bambini), e ai materiali facilmente infiammabili (tende, legno recinzioni, aghi di pino o foglie secche accumulate e non raccolte, immondizia).

Attenzione ai veicoli, perché nel campeggio si gira liberamente, soprattutto i bambini, e per questo è importante ci siano rallentatori di velocità (che non è consentita oltre i 10 km orari). Sarebbe opportuno parcheggiare le auto fuori dal recinto del camping.

I campeggiatori è importante che conoscano la piantina del campeggio, per vedere e insegnare anche ai bambini come muoversi. Adoperare tutte le precauzioni possibili nella vita quotidiana, specialmente quando si maneggiano bombole e fornelli, e non accumulare oggetti ed eliminare di frequente l’immondizia.
In caso di emergenza, allontanarsi prima possibile dal pericolo. Portare solo i documenti, i soldi e altri oggetti di valore, purché non siano pesanti. Una torcia elettrica e una coperta potrebbero essere utili.