Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più? Se risparmi su di loro le bollette si dimezzano

Alcuni elettrodomestici consumano molto ma, se sono utilizzati nel modo corretto, le bollette si dimezzano. 

Gli elettrodomestici hanno una funzione importante nei costi energetici di una famiglia, e proprio per questo, bisogna ridurre al massimo gli sprechi di questi apparecchi elettronici.

Bollette dimezzate se si risparmia sugli elettrodomestici
Fonte Canva

Ogni apparecchio ha un consumo sulla base delle sue caratteristiche tecniche, della grandezza, dell’efficienza del modello e soprattutto dell’utilizzo giornaliero.

I consumi degli elettrodomestici

Per risparmiare con tutti i costi energetici, bisogna conoscere quanto consumano gli elettrodomestici e quanto potrebbero sprecare quando vengono usati dalla nostra famiglia. Inoltre, per una spesa di elettricità ridotta degli elettrodomestici in casa, è necessario diminuire il consumo.

Elettrodomestici consumo domestico
Fonte Canva

Il costo medio di elettricità per gli elettrodomestici, in una famiglia di 4 persone, si aggira intorno ai 550-600 euro all’anno e spesso, bisogna tenere in considerazione anche delle variabili di ciascuna casa come il numero delle persone che vivono al suo interno o la superficie dell’appartamento.

Di norma, l’elettrodomestico che consuma di più è la lavatrice, segue la lavastoviglie e concludono il podio forno e ferro da stiro. Proprio per questo, per evitare lo spreco energetico causato da questi elettrodomestici, è necessario seguire alcuni consigli basilari.

Per prima cosa, è indispensabile non sprecare soldi con elettrodomestici inutili, poiché sono esclusivamente uno spreco e controproducente sotto tutti i punti di vista. Inoltre, è doveroso usare il condizionatore con accortezza, con il programma del deumidificatore.

La lavatrice è necessario usarla a 30 gradi anziché a temperature superiori, poiché porta a un risparmio del 90 per cento della corrente elettrica, invece di possedere un apparecchio di classe energetica superiore o di utilizzare il programma “eco”.

E’ necessario cambiare il proprio frigorifero con uno di classe A+++, per risparmiare fino a 100 euro all’anno. Inoltre, ridurre a 1/4 l’uso dell’asciugatrice per una famiglia può significare risparmiare oltre 160 euro all’anno.

Passare al mercato libero, infine, è il metodo più utile per ottenere dei significativi risparmi, poiché, con la tariffa più conveniente, si può risparmiare fino al 7-10% in meno rispetto alle tariffe delle Autorità.

Per ogni elettrodomestico, ci sono piccoli trucchi molto importanti per risparmiare sui consumi di elettricità. Per il forno, per esempio, non bisogna aprire lo sportello mentre è in funzione, o spengerlo in anticipo quando la cottura è terminata. Per il frigorifero, invece, è importante regolare bene la temperatura, non riempirlo troppo e non introdurre al suo interno cibi caldi. Con il ferro da stiro è fondamentale il modo con il quale vengono stesi i panni.