Con quale acqua lavi il viso? Fidati, non è una domanda banale: ti cambia la pelle!

Lavarsi il viso con l’acqua è una normalità per tutti, ma non ci siamo mai chiesti quale acqua usiamo. Sembra banale, ma cambia la pelle. 

Quando al mattino, o anche la sera, ci laviamo il viso, chiaramente utilizziamo l’acqua, sia semplice che per diluire saponi o altri detergenti. Eppure c’è un segreto che non conosci.

Acqua per lavarsi il viso
Lavarsi il viso (Fonte Canva)

Lavarsi il viso al mattino appena svegli, o la sera prima di andare a dormire, fa parte della nostra quotidianità, è un atto ormai automatico che facciamo ogni giorno. Ma se è scegliamo con cura il detergente da usare, non pensiamo mai…all’acqua!

Pulizia del viso, quale acqua fa la differenza

Quando parliamo del viso, parliamo della parte del nostro corpo che più di tutte è esposta ogni giorno all’aria e alla vista di tutti. Curarlo è importante sia dal punto di vista estetico, che soprattutto della salute della pelle.

Acqua frizzante per lavare il viso
Acqua frizzante (Fonte Canva)

Un viso brillante, senza imperfezioni e curato, passa inevitabilmente dalla cura profonda della sua pelle. Non è un caso che si dica che la pelle rispecchia anche ciò che siamo dentro, sia nelle abitudini alimentari, che dal punto di vista emozionale.

Quello che è certo, è che la pelle del viso è molto delicata, ed è spesso stressata da fattori quali smog, sole, e chiaramente il trucco che usiamo. Per questo è fondamentale una pulizia accurata quotidiana, stando attenti a non utilizzare prodotti troppo aggressivi, e soprattutto adatti alla tipologia di pelle che abbiamo.

In commercio esistono infiniti prodotti adatti alla pulizia e la cura della pelle del viso, ma molte persone utilizzano anche dei metodi più naturali. Ciò che in pochi però sanno, è che a fare la differenza sul nostro viso è anche l’acqua che utilizziamo per lavarci quotidianamente.

Da Giappone e Corea arriva una novità in fatto di skincare: utilizzare l’acqua frizzante per la detersione quotidiana del viso. Ebbene sì. Quest’ultima, infatti, è più vicina al ph della nostra pelle e quindi meno aggressiva rispetto all’acidità dell’acqua del rubinetto.

Lavare il viso con un’acqua più vicina al ph 5,5 evita dunque la formazione di irritazioni dovute anche alla maggiore secchezza della pelle, soprattutto nelle zone più delicate come il contorno occhi.

Ma la differenza sembra che si veda nell’incarnato, che a vista d’occhio sarà più luminoso ed omogeneo, dato che l’acqua frizzante funge anche da vasodilatatore sulla pelle. Il viso sarà quindi non solo più sano, ma anche più bello.