Mangi il cocomero dopo cena? Non immagini i rischi che stai correndo

Il cocomero è uno dei frutti più consumati dell’estate, ma in pochi sanno che mangiarlo dopo cena può rappresentare un rischio per la salute. 

Tra tutta la frutta che troviamo nella stagione calda, il cocomero è uno dei più amati in assoluto, soprattutto per il fatto di essere ricco di acqua.

Cocomero dopo cena
Cocomero (Fonte Canva)

Mangiare una bella fetta di cocomero, da soli o in compagnia, è una delle abitudini tipiche delle calde giornate estive. L’anguria è un frutto che si presta ad essere consumato in tutte le situazioni, dal pranzo fino alla sera dopo cena.

Cocomero dopo cena, perché è meglio evitarlo

Il cocomero è il frutto del Cocos nucifera, specie appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae che si pensa essere nativa dell’Africa e che in seguito è stata portata in Asia, Europa e Nord America. Attualmente il principale produttore di cocomero a livello mondiale è la Cina.

Cocomero dopo cena insonnia
Insonnia (Fonte Canva)

In Italia la stagione del cocomero è limitata ai mesi di luglio e agosto. Secondo quanto spiega Humanitas, il cocomero è un frutto – insieme ai pomodori – con il più alto contenuto di licopene, carotenoide dalle proprietà benefiche per l’apparato cardiovascolare e, secondo alcune più recenti ricerche, delle ossa.

Moltissime persone lo preferiscono nei mesi estivi, anche perché è composto al 94% di acqua. L’anguria è ricca anche di potassio, beta carotene, magnesio e vitamina C. Eppure c’è un momento della giornata in cui sarebbe meglio evitare di consumare il cocomero.

La sera per cena, o dopo cena, è una bella abitudine mangiare una fetta di anguria, ma non sembra essere una buona idea, secondo alcuni esperti di alimentazione. Il cocomero, infatti, ha una parte acidula ed un‘alta concentrazione di zuccheri che possono creare problemi all’apparato digerente prima di andare a dormire.

La digestione rischia quindi di rallentare proprio a causa dell’acidità della frutta come il cocomero. Il problema chiaramente non colpisce tutte le persone, ma in particolare coloro che hanno già qualche problema di digestione, o comunque soffrono con problemi addominali.

Per questo i dietologi consigliano di evitare di mangiare la frutta dopo cena, perché si andrà ad appesantire un processo che già normalmente bisogna pensare a rendere più leggero possibile. La cena, infatti, è il pasto tra i due principali meno raccomandato per le cosiddette abbuffate. Se si mangiano cibi più leggeri e facili da digerire, anche il sonno senza dubbio migliorerà, mentre al contrario è provato che una cena importante può compromettere un corretto riposo notturno.