Ornella Muti passato shock: “Avrei dovuto abortire ma il Signore mi ha fermato”

Ornella Muti, l’attrice italiana amatissima, ha fatto una confidenza choc, parlando della sua volontà di abortire, e di credere che il Signore l’abbia fermata. 

L’attrice romana si è confessata alla stampa, parlando a cuore aperto della sua esperienza con la maternità e della grande sofferenza che ha vissuto nella delicata decisione.

Ornella Muti parla dell'aborto scampato
Ornella Muti (Fonte @ornellamuti Instagram)

Il suo vero nome è Francesca Rivelli, ma per tutti è Ornella Muti. A darle questo nome d’arte fu il regista Damiano Damiani, che prese spunto da due opere di Gabriele D’Annunzio: la Ornella della Figlia di Iorio e la Elena Muti del Piacere.

Ornella Muti, la confessione choc sull’aborto

Ornella Muti Ma a me non è mai piaciuto. Oltretutto, ogni tanto su certi set qualcuno, i primi tempi, mi prendeva in giro, giocando su Muti la muta“, ha raccontato l’attrice nell‘intervista al Corriere della Sera.

Ornella Muti e la figlia
Ornella Muti e Naike Rivelli (Fonte @naikerivelli Instagram)

E’ stato proprio Damiano Damiani a sceglierla per un ruolo molto particolare, nel film “La moglie più bella“, che raccontava una storia vera. Il debutto al cinema della Muti risale all’età di appena 14 anni.

Avevo perso mio padre tre anni prima. Avrei avuto bisogno di una figura maschile di riferimento e invece non ce l’avevo. Mi sono affacciata alla vita da ‘zoppa’, senza sapere chi sono gli uomini“, ha raccontato la Muti. spiegando di aver avuto una grande esperienza grazie a registi come Damiani, Marco Ferreri, Mario Monicelli e Dino Risi.

La Muti ha lavorato con molti attori, ma il binomio con Adriano Celentano è inevitabile, grazie al famoso film di Castellano e Pipolo “Il bisbetico domato”, sul set del quale nacque tra l’altro il flirt tra i due attori, dei quali si è ormai parlato apertamente.

Fu lo stesso Celentano, anni dopo, a confessare la sbandata e la extra coniugale con la Muti, mentre era già sposato con la storica moglie Claudia Mori.

L’attrice romana confessa cosa accadde quando diventò madre di Naike Rivelli, sua figlia con la quale oggi ha un rapporto splendido – raccontato dalla donna sui suoi social. La Muti specifica che era una ragazza madre, e che la madre le chiese se volesse abortire. “In Italia l’aborto era illegale, all’estero si poteva fare tranquillamente. Persino il mio agente cinematografico di quel periodo me lo consigliò, perché dovevo girare un film. Avrei dovuto abortire per fare un film? Assolutamente no! Quindi ho deciso di portare a termine la gravidanza, altrimenti il Signore mi avrebbe detto “pussa via!”… ed è nata Naike“.