Usare il profumo prima di esporsi al sole: non sai quanto è grande il rischio che corri

Esporci al sole in estate è frequente, ma se prima di farlo usiamo il profumo, il rischio che corriamo è grande. Vediamolo insieme. 

La stagione calda è sinonimo di mare e sole, ma i rischi di una esposizione non corretta sono davvero molti. Ad uno in particolare non pensiamo mai.

Profumo prima di prendere il sole rischi
Profumo al mare (Fonte Canva)

Quando andiamo al mare, la prima cosa a cui pensiamo è farci un bel bagno, rinfrescarsi, e prendere una bella tintarella. Come sappiamo prima di prendere il sole bisogna fare attenzione a molti fattori.

Profumo prima del sole, ecco il rischio che corri

Il caldo di quest’anno ha reso molto difficile fare qualunque attività, compreso andare in spiaggia e mettersi sotto il sole. Come sappiamo, bisogna anzitutto mettere una buona protezione solare.

Rischi del profumo prima del sole
Macchie solari (Fonte Canva)

Come ormai sappiamo bene, la pelle deve essere assolutamente protetta quando ci esponiamo ai raggi del sole, per evitare danni anche importanti. Le scottature sono dietro l’angolo, specialmente in questo periodo in cui le temperature hanno raggiunto picchi da record.

Ma se siamo ben informati su cosa fare per proteggere la pelle dai raggi solari, non ricordiamo mai un fattore importante come quello legato ai profumi. Spesso, prima di andare in spiaggia o comunque prima di esporci al sole, capita di aver messo un profumo.

Questa abitudine è molto pericolosa. I profumi, infatti, come i dopobarba, contengono alcool e quindi possono annullare l’effetto della crema solare protettiva, ma soprattutto provocare delle macchie sulla pelle.

Il primo problema è rappresentato dalla “fotodermatite, un’infiammazione della pelle indotta o aggravata dai raggi del sole che in determinate circostanze scatenano la reazione della pelle, oppure accumuli di melanina, cioè del pigmento responsabile dell’abbronzatura, che non è eliminato come dovrebbe“, come spiega Antonino di Pietro.

La pelle da fotodermatite si vede da zone arrossate e pruriginose, che possono arrivare anche a piccole vescicole. Le macchie possono essere di colore bruno e le loro dimensioni possono variare da alcuni millimetri, cioè essere grandi come una lenticchia, fino a qualche centimetro, come una grossa moneta.

L’errore più grande che facciamo, è quindi quello di spruzzare o mettere i profumi direttamente sulla cute, e spesso questa abitudine non è facile da togliere perché dovremmo ricordarcene e magari fare una doccia per eliminare ogni traccia sulla pelle prima di esporci ai raggi solari.

Il profumo possiamo metterlo dopo una giornata al sole, quando già abbiamo fatto una doccia rinfrescante e siamo pronti ad uscire, preferibilmente di sera quando i raggi solari sono scomparsi.