5 curiosità sul rossetto, dalle star ossessionate ai rischi legali per chi lo indossava

Il rossetto è un accessorio di make-up irrinunciabile, tanto da ossessionare alcune star, e addirittura aver avuto problemi legali in passato. 

Le curiosità intorno al simbolo del trucco sono tantissime, ecco cosa è successo. Resterete senza parole!

Curiosità sul rossetto
Donna che si mette il rossetto (Fonte Canva)

Colorarsi le labbra è un’abitudine che risale a moltissimo tempo fa. Le prime tracce di rossetto risalgono addirittura a 5000 anni fa, nella civiltà antica della Mesopotamia, quando le donne si spalmavano sulle labbra e sugli occhi una pasta formata da gioielli sbriciolati.

Rossetto, le storie incredibili di questo trucco

Le donne delle epoche antiche già utilizzavano dei pigmenti ricavati da ingredienti chiaramente naturali, come scarabei, squame di pesci e cera d’api. Cleopatra aveva l’abitudine di usare questo mix per colorarsi le labbra.

Curiosità sul rossetto
Elizabeth Taylor (Fonte web)

Nel mondo si stima che venga venduto un rossetto rosso ogni minuti. Vediamo dunque le storie incredibili legate a questo accessorio, un must per ogni donna. A raccontarcelo è il Team Clio.

Come abbiamo già detto, le popolazioni antiche avevano inventato quello che possiamo chiamare l’antenato del rossetto. Nell’antica Grecia, il rossetto era legato alle prostitute, che lo utilizzavano pubblicamente per comunicare la loro professione; questo rossetto si otteneva da solfuro di mercurio, ed era chiamato dai romani purpurissum (usato anche sulle labbra delle statue degli dei durante le cerimonie religiose).

In Inghilterra il parlamento, nel 1770, propose una legge che prevedeva l’annullamento delle nozze in vista, se la futura sposa fosse stata sorpresa ad indossare il rossetto nel periodo precedente il matrimonio. Il motivo? per evitare che l’uomo fosse stregato dal rossetto. A quanto sembra, qualcosa di lontanamente veritiero esiste: secondo uno studio dell’Università di Manchester, infatti, le donna che indossano il rossetto rosso hanno il potere di attrarre più velocemente lo sguardo maschile.

Cosa hanno in comune il rossetto e Winston Churchill? ebbene sì, qualcosa c’è. Si racconta che il primo ministro del Regno Unito, durante la Seconda Guerra Mondiale, interruppe la produzione di cosmetici per dare spazio a produzioni più urgenti, ma fece eccezione per i rossetti. Non solo, chiese alle donne di indossarlo come azione di propaganda per sollevare il morale dei soldati, grazie all’idea delle mogli che li attendevano a casa.

Il personaggio però più iconico e legato al rossetto è senz’altro la grande attrice Liz Taylor, che addirittura si narra che non permettesse a nessuna donna sul set, tranne lei, di indossare il rossetto sulle labbra. Nel film Butterfield 8 (“Venere in Visone”) l’attrice indossa il rossetto di Estée Lauder numero 18 Starlit Pink.