Era la più amata degli anni ’70: ecco come è oggi la star super sexy

Gli anni ’70 hanno prodotto molte star, amatissime dal pubblico. Una in particolare è stata una star super sexy. Vediamo com’è diventata. 

I settanta sono stati gli anni delle icone super sexy, con tanti nomi importanti che sono rimasti nel cuore del pubblico fino ad oggi.

star più amate anni 70
Foto da Canva

Molti personaggi sono diventati famosi proprio negli anni ’70, e sono numerosi quelli a cui ancora oggi il pubblico è rimasto affezionato.

Katiuscia, la regina dei fotoromanzi

Gossipcomeera porta i lettori nel mondo dei ricordi del mondo dello spettacolo di una volta. Tra questi, ha scavato tra i personaggi del mondo dei fotoromanzi. Ecco chi ha trovato.

Caterina Piretti

Il suo nome è Caterina Piretti, ed è considerata una dei volti più famosi dei fotoromanzi, soprattutto nell’epoca d’oro degli anni ’70. L’attrice è più conosciuta con il nome d’arte Katiuscia, ed è stata la diva dei fotoromanzi che all’epoca andavano per la maggiore.

L’attrice, nata a Trapani nel 1957, ha avuto delle esperienze anche nel cinema, ma non ha mai raggiunto i successi e i livelli di notorietà dei tempi dei fotoromanzi. La sua carriera è iniziata con la casa editrice, ora scomparsa, la Lancio.

La Lancio era un’azienda romana con sede in via Tiburtina, fondata da Antonio Mercurio nel 1936 come società di pubblicità. Fu però solo nel 1947 che la casa editrice iniziò a produrre fotoromanzi, con la testata Sogno, per poi continuare con le riviste Kolossal, Letizia, Marina, Jacques Douglas, Lucky Martin, Charme e Kiss. Il fotoromanzo fu prodotto inizialmente in bianco e nero, poi dal 1975 a colori.

Il fotoromanzo era una storia raccontata per immagini fotografiche, prevalentemente indirizzata al pubblico femminile. Fu proprio con l’editrice Lancio che iniziò la carriera di Katiuscia (fu interprete della casa editrice dal 1972 al 1976 per un totale di 187 storie come protagonista), ma fu con Grand Hotel che divenne la diva che tutti conosciamo.

Quando l’attrice passò a lavorare per la casa editrice che pubblicava la famosissima rivista Grand Hotel, fu fondata in suo onore una testata che portava il suo nome, Katiuscia. Negli anni ottanta Katiuscia ha lasciato la carriera artistica, si è sposata ed ha avuto un figlio. Rimasta vedova, non si è più riavvicinata al mondo dello spettacolo. Assieme alla sorella ha successivamente avviato un’impresa per la realizzazione e la commercializzazione di prodotti di artigianato.

L’attrice ha anche pubblicato un libro dal titolo “Katiuscia la diva ribelle“, dove racconta il periodo d’oro del suo successo, ma anche le vicissitudini legate alla sua vita privata.