Segni di morsi e sangue: il risveglio della 22enne sembrava un incubo ma era tutto vero

Un risveglio veramente da incubo è stato quello di una ventiduenne. Morsi e sangue sul corpo. Non era un sogno, ma tutto vero. Ecco cosa è successo. 

Una giovane donna ha vissuto un’esperienza che sembra essere uscita da un film horror, ma purtroppo era tutto vero.

Morso di volpe
Morso di volpe (Foto dal web)

Ci sono situazioni che, quando ci si trova a doverle affrontare o si vivono da vicino, ci si chiede se siano vere, e lasciano davvero a bocca aperta.

Una notte da incubo, poi al mattino la verità choc

La storia di questa ragazza si può paragonare ad un incubo, ed è stato un vero choc vissuto tutto in una notte.

Jodie Nailard
Jodie Nailard (Fonte web)

Jodie Nailard, una ragazza inglese di ventidue anni, una sera si corica come ogni giorno nel suo letto. La donna, che abita in un appartamento al piano terra nella zona sud-ovest di Londra, si è addormentata senza problemi.

Durante la notte, però, si sveglia improvvisamente per un dolore sul corpo non ben identificato. Accesa la luce, si accorge di avere una serie di morsi e sangue sparso sulla pelle. La ragazza rimane choccata, incredula al punto di pensare che fosse tutto un incubo.

La storia, che risale al 2018, è stata ripresa da tutti i media britannici, lasciando tutti senza parole. Ma cosa è accaduto durante la notte nella casa di Jodie?

La ragazza ha pensato, al momento del brusco risveglio, che qualcuno fosse entrato nella stanza e le avesse fatto del male. La realtà invece è stata tutt’altra. Ad entrare nella stanza della giovane non è stato un essere umano, ma un animale. Si è trattata di una volpe.

L’animale l’avrebbe aggredita con un morso al braccio, sembra almeno sei volte. “Il mio braccio sinistro era dolorante e coperto di sangue e mi chiedevo cosa fosse successo. Ho visto una volpe in fondo al mio letto, ho urlato e sono scoppiata in lacrime. Quando mi sono svegliata l’ho accidentalmente presa a calci, è saltata giù dal letto e andata fuori“, ha raccontato la ragazza ai giornali.

Il fidanzato della giovane l’ha portata immediatamente in ospedale per i controlli, e lì è rimasta per due giorni. La donna è stata vaccinata contro la rabbia, il tetano e la poliomelite. Nella zona di Londra sembra girino le volpi, ma difficilmente attaccano l’uomo. Qualche mese prima anche una bambina era stata attaccata in casa da una volpe, quella volta nel Plymouth, e tempo prima addirittura un neonato di poche settimane.