Era un campione del pallone ma ora tutto è cambiato: il calciatore vive in miseria

Parliamo di un ex campione di calcio, che oggi finita la sua carriera, vive in condizioni al limite della miseria. Ecco come è cambiata la sua vita. 

Campioni dello sport, come molti altri personaggi famosi, spesso quando finiscono la carriera si trovano in condizioni di grande difficoltà.

Ex Calciatore in rovina
Pallone su campo di calcio (Fonte Canva)

E’ una storia che purtroppo ritroviamo spesso nel magico mondo dello spettacolo e dello sport. Riguarda molti personaggi famosi, che vedono cambiare la loro vita in peggio.

Saphir Taider, il triste tracollo dopo il calcio

Molti personaggi famosi, che per un lungo periodo della loro vita godono di una carriera importante, ad un certo punto si trovano in situazioni di estrema difficoltà. Ecco una di queste storie, e riguarda un ex calciatore famoso.

Saphir Taider in rovina
Saphir Taider (Fonte @Saphir Taider Instagram)

Il mondo dorato del calcio, così come quello dello spettacolo, regala momenti di grandissima soddisfazione a coloro che ne sono protagonisti. I calciatori, da molti anni a questa parte, sono diventati dei veri e propri idoli per milioni di appassionati.

La storia di questo ex calciatore è stata rivelata da lui stesso alla testata Goal.com, ed ha lasciato inizialmente tutti senza parole. Si tratta di Saphir Taider, l’ex calciatore dell’Inter, classe 1992, che ha militato in Bologna, Inter e Sassuolo. Il crollo c’è stato quando nel 2020 ha accettato la proposta del’Al-Ain, in Arabia Saudita. “Ho ricevuto il pagamento degli stipendi per soli due mesi, novembre e dicembre. Non ricevo il mio stipendio dal gennaio del 2021. Nel marzo 2021 ho contattato il presidente della squadra e mi ha promesso che avrei ricevuto gli stipendi, in ritardo. Ho aspettato fino al 21 agosto 2021 e poi ho rescisso il mio contratto“.

Taider è approdato in Arabia con l’idea di una vita agiata e certamente in ricchezza, ma si è purtroppo trovato a vivere in grandi difficoltà economiche, che non gli permettono nemmeno di pagare le spese di base. “Ho citato in giudizio il club davanti alla Fifa e ora l’Al-Ain mi deve 6 milioni di euro. Il mio problema è che sono svincolato adesso e posso firmare con qualsiasi altro club. Solo che ho perso tutto e non posso pagare l’affitto o le tasse scolastiche dei miei figli. Ho provato a contattare il presidente dell’Al-Ain molte volte per ricevere i miei soldi, ma non mi ha mai risposto”.

Dopo poco che l’intervista è uscita, però, il calciatore ha fatto una storia sulla sua pagina Instagram, aggiustando un pò il tiro sulla questione “Ho ricevuto molti messaggi di sostegno negli ultimi 2 giorni. Grazie ancora. Certe righe della mia intervista a Goal Arabia sono state sicuramente mal interpretate. Alla mia famiglia, ai miei figli ed a me non manca nulla grazie a Dio“.