Sicura che il tuo bagno sia veramente pulito? Ecco 3 trucchi per disinfettarlo veramente a fondo

La pulizia del bagno è fondamentale, ma sei sicura che sia davvero pulito? vediamo i 3 trucchi per disinfettarlo davvero a fondo. 

Pulire il bagno è un’azione quotidiana fondamentale per la salute e l’igiene di tutta la famiglia, ma a volte crediamo di farlo nella maniera corretta, quando invece non è così.

Pulizia del bagno
Pulizia del bagno (Fonte Canva)

Il bagno, assieme alla cucina, sono i due luoghi della casa in assoluto più a rischio per quanto riguarda i batteri. Il bagno è il posto dove in assoluto i microbi amano riprodursi, per via di diversi fattori.

Pulizia a fondo del bagno, ecco cosa fare assolutamente

Spesso pensiamo che abbiamo pulito il bagno a fondo, solo perché quotidianamente facciamo le stesse azioni, nelle zone più utilizzate. Ma forse dimentichiamo qualcosa.

 

La pulizia quotidiana del bagno passa essenzialmente per i sanitari, la doccia o la vasca da bagno, il pavimento. La pulizia a fondo, però, è importantissima e va curata nel minimo dettaglio. Anzitutto è fondamentale pulire a fondo i sanitari (water, bidet e lavandino), dove si annidano batteri e non solo.

Il water va pulito con la candeggina, facendo particolare attenzione ai bordi, soprattutto interni, della tazza; qui spesso restano residui di urina e feci che non si vedono. Il lavandino va pulito dai residui di capelli, come in particolare si trovano nella vasca o nella doccia. E’ importante quindi andare a fondo e verificare che i tubi non si intasino con residui di capelli o peli. Il calcare che si accumula è da tenere sempre d’occhio. Ricordarsi di toglierlo dai rubinetti è fondamentale, perché possono alla lunga anche intasarsi.

Un posto da pulire ogni giorno è il barattolo degli spazzolini, sul cui fondo si accumula sporcizia, con l’aggravante che è sempre bagnato a causa degli spazzolini e dentifricio. Le tracce di dentifricio, come quelle del sapone o degli altri prodotti, vanno sempre pulite velocemente dalle superfici, basta uno sgrassatore. Fondamentale è anche la pulizia dello spazzolone del wc. 

Un elemento del bagno spesso dimenticato è la tenda della doccia, o della vasca se la usate. Qui i batteri e la sporcizia fanno davvero festa, perché spesso dimentichiamo di pulirli dopo esserci fatti la doccia, ma soprattutto perché restando umida, si possono creare delle muffe.

E questo è l’argomento più spinoso. Muffe e funghi proliferano negli ambienti umidi, ed il bagno è uno di questi. Per questo motivo è fondamentale pulire il più possibile ogni superficie, e fare in modo che non restino bagnati né asciugamani né accappatoi. Per aiutarsi, è importante che il bagno sia sempre areato, e che si cambi spesso l’aria, soprattutto dopo esserci lavati.

I pavimenti e le pareti infine, vanno sempre puliti con il disinfettante. Se infatti il pavimento è abitudine quotidiana di pulizia, spesso ci si dimentica delle pareti, dove invece si vanno ad appoggiare moltissimi batteri e residui di prodotti e non solo.