Che fine ha fatto Giovanni Muciaccia, l’idolo di Art Attack? Ecco che cosa fa oggi

Giovanni Muciaccia ovvero Art Attack! chi non è stato catturato da questo programma che letteralmente ha “incollato” grandi e piccini alla Tv durante i suoi tutorial.

Muciaccia è legato in maniera indissolubile al programma Art Attack che lo ha reso famoso accompagnando tante generazioni e insegnando loro l’arte di inventare, accendendo la fantasia.

Giovanni Muciaccia in Art Attack(Fonte Web)
Giovanni Muciaccia in Art Attack(Fonte Web)

Giovanni Muciaccia ha dichiarato in diverse interviste, quanto il programma Art Attack catturerebbe anche oggi l’attenzione di tantissimi telespettatori, la dimostrazione sta nei video tutorial che oggi spopolano su tutti i social e vengono visti indistintamente da tutti, a prescindere dall’età.

Muciaccia, come è arrivato ad Art Attack?

Il celebre Giovanni, racconta che è finito per caso a presentarsi per un provino nel 1998. Cercavano un presentatore in grado di coinvolgere i telespettatori nei racconti degli “art work”, e al provino chiedevano di realizzare qualcosa.

Giovanni Muciaccia con la moglie Chiara Tribuzio(Fonte Web)
Giovanni Muciaccia con la moglie Chiara Tribuzio(Fonte Web)

Muciaccia ricorda di essersi presentato con degli stuzzicadenti e dell’uva passa e ha così realizzato davanti agli esaminatori, un cagnolino. Di lì, la sua vita è cambiata. 

Giovanni Muciaccia è sicuramente uno degli idoli dei ragazzi dai 12 ai 35 anni, leggenda del programma Art Attack. Forbici arrotondate e colori non possono che suscitare in tutti noi una nostalgia del passato. Muciaccia, riusciva con i suoi modi di fare gentili, semplici e chiari, a coinvolgere tutti nel creare piccole opere d’arte con materiali semplici e sempre reperibili in casa.

Dobbiamo ricordare che il personaggio di Giovanni Muciaccia è arrivato al grande pubblico grazie anche alle imitazioni di Fiorello, davanti milioni di persone in prima serata. Racconta Muciaccia che si trovava a Londra per girare “Art Attack”, quando ricevette la telefonata di Fiorello; quella trovata dell’ imitazione, è stata la consacrazione del suo personaggio, fu un tributo che assolutamente non si aspettava ed ha reso ancora più celebre il suo personaggio.

Dopo la chiusura del programma “Art Attack”, nell’ormai lontano 2005, Muciaccia ha continuato a coltivare le sue passioni. Attualmente è creatore di contenuti video per aziende che lo contattano, è un “tiktoker” ed ha scritto un libro. A proposito di questo, Giovanni ne va molto fiero, perché racconta di averci messo quasi un anno per idearlo e realizzarlo, ma lo ha scritto tutto da solo, è farina del suo sacco!

Attualmente vive anche di spettacoli che fa in giro e con importanti collaborazioni con marchi di prestigio; è stato uno dei protagonisti al “Nerd Show” di Bologna. Nella sua carriera, ha rifiutato diverse trasmissioni, quelle dei reality per esempio. E’ sposato dal 2009 con Chiara Tribuzio, nota per aver partecipato a “Miss Italia” 1998, (arrivata terza). Dal loro matrimonio sono nati due bambini, Edoardo e Maria Vittoria. Oggi, Giovanni Muciaccia, è seguito da un milione di followers.