Sai perché i piccioni di città hanno sempre le zampe mutilate? Il motivo ti stupirà

I piccioni invadono le nostre città, ma spesso ci chiediamo perché abbiano le zampe mutilate. Il motivo non la sa quasi nessuno, e vi stupirà. 

Secondo le ultime stime, in tutto il mondo ci sono circa 500 milioni di piccioni, di cui 400 mila a Parigi, 300 mila a Strasburgo, 40 mila a Monaco.

Piccioni
Piccioni (Fonte Canva)

I piccioni sono animali sociali e devono essere tenuti in gruppo. Quelli da allevamento vengono tenuti come animali per il tempo libero, ad esempio per allevamenti di razza o gare con piccioni viaggiatori.

Piccioni con le zampe mutilate, colpa dei nostri capelli

I piccioni di città vivono all’aperto e sono diffusi a livello mondiale, e per questo in moltissime città non sono visti con molta simpatia dagli abitanti, perché trovano il loro rifugio tra i nostri tetti e cornicioni. Ma ci siamo chiesti perché molti di questi uccelli hanno le zampe mutilate? La risposta l’ha data Sciencedirect, come riportato da GreenMe.

Capelli piccioni
Spazzatura capelli (Fonte Canva)

Frédéric Jiguet del Museo Nazionale di Storia Naturale in Francia e i suoi colleghi ricercatori, hanno voluto realizzare una ricerca specifica riguardante questo fenomeno legato ai piccioni. Il team, dopo aver osservato i piccioni, ha scoperto che spesso gli animali avevano fili e capelli umani avvolti intorno alle zampe. Questo particolare molto importante, ha portato alla conclusione che quasi certamente fossero proprio i capelli la causa della caduta delle dita degli uccelli, perché interrompono la circolazione alle zampe.

La ricerca del team francese si è svolta in 46 aree di Parigi, e quello che è stato scoperto ha dell’incredibile: è stato scoperto, infatti, che il numero più alto di zampe mutilate erano presenti in piccioni nelle zone a maggior densità di popolazione. Andando più nello specifico, è stata evidenziata una ulteriore importante relazione fra numero di negozi di parrucchieri presenti in un isolato ed il numero di piccioni con le dita mutilate, che aumentava proprio in queste zone.

“I capelli tagliati dai parrucchieri vengono rimossi dai servizi di raccolta dei rifiuti con i rifiuti domestici e, durante questo processo, potremmo aspettarci che i capelli tagliati residui finiscano lateralmente e sui marciapiedi, hanno spiegato i ricercatori.

Il fenomeno delle dita dei piccioni incastrate nei capelli umani si chiama “stringfeet” (strozzapiedi), e si verifica quando i capelli umani formano un nodo intorno alla falange, provocando una strozzatura all’altezza delle falange. Questo provoca l’interruzione della circolazione del sangue in quel punto, che va quindi in necrosi, e di conseguenza cade.