Anche le tue unghie hanno questa strana sfumatura? E’ un campanello da non sottovalutare

Il colorito delle unghie, se hanno una strana sfumatura, potrebbe essere un campanello d’allarme a non sottovalutare. Vediamo a cosa si riferisce. 

Pensiamo alle unghie quasi esclusivamente da una punto di vista estetico, ma potremmo sbagliarci. Dietro il loro colore, ci sono informazioni sul nostro stato di salute.

Controllo delle mani
Controllo delle mani (Fonte Canva)

Quando parliamo di segnali del corpo sullo stato di salute, gli esempi sono moltissimi e differenti. Spesso alcuni sintomi vengono sottovalutati o ci portano ad errate valutazioni.

Unghie, ecco a cosa fare attenzione

Gli specialisti di di Dermatologia in Humanitas ci aiutano a capire cosa ci può dire l’aspetto delle unghie, che non è solo una questione estetica. La struttura, la forma e il colore che assumono, sono infatti indicatori importanti rispetto allo stato di salute dell’organismo.

Unghie rovinate
Unghie rovinate (Fonte Canva)

Un’unghia sana ha una superficie levigata, un colore roseo e una buona resistenza. “Un cambiamento di aspetto non va mai sottovalutato, perché può essere la spia di qualche disturbo (come per esempio traumi o disturbi della pelle – psoriasi, micosi – o disturbi dell’apparato cardiocircolatorio) oppure il segnale che si stanno adottando abitudini dannose (come una manicure aggressiva, l’applicazione di smalti scadenti o una scarsa precauzione nel corso delle faccende domestiche)“.

Un colorito anomalo delle unghie, che spesso vediamo, è quello giallastro, che potrebbe essere causato dall’utilizzo di smalti scadenti o la mancanza di una base adatta prima della loro applicazione. Però potrebbe anche essere il segnale di disturbi come patologie dell’apparato respiratorio (pleuriti, sinusiti croniche, bronchiti). In questo caso a diventare gialle sono anche le unghie dei piedi.

Le unghie blu o violacee possono indicare la presenza di problemi cardiocircolatori, mentre delle macchioline bianche possono essere spia di una psoriasi o dermatite atopica, e quelle scure una possibile emorragia sotto la lamina o anche un neo da controllare. La presenza di zone bianche e zone brune sull’unghia può indicare la presenza di un fungo.

Anche la forma delle unghie, e relative anomalie, può dire qualcosa. Non solo infatti le unghie incarnite sono da controllare e trattare, ma anche ad esempio le cosiddette unghie “a vetrino d’orologio” (a forma convessa, e che si presentano con patologie dell’apparato respiratorio, del fegato e dell’intestino e in coloro che abusano di alcol o che sono forti fumatori), le unghie spesse come un artiglio (causato da uso di scarpe a punta stretta, ma anche presente nelle persone anziane).

Infine sono molto diffuse le unghie a cucchiaio, quando le unghie appaiono scavate al centro a forma di cucchiaio, che possono segnalare una carenza di ferro, ma anche problemi alla tiroide.