Sai perché dovresti sempre mettere un limone nel forno? Il risultato ti stupirà

Sapevi che dovresti mettere sempre un limone dentro il tuo forno? provare per credere, il risultato è sorprendente!

Il forno è un elettrodomestico presente in quasi tutte le case, ed è anche molto utilizzato. Vediamo questo trucco che lo riguarda, ma che forse non conoscevi.

Forno
Forno (Fonte Canva)

E’ vero: parlare di forno in questo periodo di caldo torrido…non è proprio il massimo. Ma quello che stiamo per darvi è un consiglio davvero utile, e che non costa niente.

Un limone e il forno sarà come nuovo

Esistono diverse tipologie di forno, da quello elettrico, a quello a microonde, ed anche quello a induzione e a legna, per parlare dei più utilizzati.

Limone nel forno
Limone nel forno (Fonte Canva)

Il primo forno da registrare fu costruito in mattoni e piastrelle in Francia alla fine del 1400. Intorno al 1728, i forni di ghisa iniziarono a produrre su larga scala. Poi, nel 1735, un uomo di nome François Cuvilliés inventò la stufa di Castrol, conosciuta anche come Stufa a stufato.

Il rivestimento dei forni è fatto in materiale refrattario per resistere alle alte temperature e trattenere a lungo il calore per poi rilasciarlo lentamente anche dopo che il forno è stato spento. Ciò che è importante, non è solo come utilizzare il forno al meglio, ma come seguire una giusta manutenzione e soprattutto pulizia.

Come sa bene chi lo usa, il forno si può sporcare in molti modi, perché il cibo che contiene e che deve cuocere, inevitabilmente rilascia del grasso che si deposita sulle pareti o sul piatto, e crea delle brutte incrostazioni che con il calore è più difficile togliere.

E’ importantissimo, quindi, pulire il forno in modo accurato dopo ogni utilizzo. Un metodo facile e a costo quasi zero, è quello di prendere un contenitore adatto per la cottura del tipo di forno che dobbiamo pulire (per il forno elettrico una teglia di metallo, per quello a microonde una ciotola di vetro), e riempirla con dell’acqua.

A questo punto bisogna munirsi di un paio di limoni, di cui uno lo tagliamo a pezzi, e dall’altro estrarremo un succo, e mettiamo tutto dentro al contenitore con l’acqua. Inserite il contenitore nel forno, e farlo partire alla potenza massima, di modo che il calore che uscirà dall’acqua con il limone, aiuterà il grasso che si trova nelle pareti a staccarsi con più facilità. Finita la “cottura”, sarà più facile pulire le incrostazioni, che dovrebbero essersi quasi tutte sciolte.