Allerta per il minuscolo animale marino succhia sangue: attacca i bagnanti

Nelle acque del mare è stato scoperto un nuovo insetto succhia sangue, si tratta di un piccolo animale marino che non raggiunge il centimetro eppure è molto pericoloso e doloroso.

Viene definito Excirolana chiltoni ed è un piccolo animale marino che si diffonde in branco e attacca i bagnanti con veri e propri morsi. Sono state presentate molteplici segnalazioni in quanto questi animali colpiscono prevalentemente i piedi e quindi durante il bagno in mare ci si ritrova con i piedi insanguinati.

animale marino
Foto Canva

Le persone colpite hanno riferito questi episodi che sono dolorosi. Gli Excirolana chiltoni sono a tutti gli effetti dei crostacei e attaccano sempre gli esseri umani. Sono simili a piccoli piragna e quindi possono fare molto male. Di per sé non sono letali ma ovviamente morsi ripetuti o eccessivi possono dare vita a problematiche come infezioni o altro.

Piccoli animali succhia sangue

Sono isopodi in cui rientrano oltre 10 mila specie differenti. Molto comuni tra questi sono i porcellini di Sant’Antonio che si trovano molto facilmente in Italia. Sono quei piccoli insetti neri che si appallottolano quando percepiscono un pericolo. Questi però non pizzicano l’uomo mentre la specie marina sì.

insetto marino
Foto Facebook Ehab Qabeel

Altre tipologie di questa specie, ben più consistenti, vengono addirittura consumate, sono simili a gamberi o granchi. Attenzione però, l’Excirolana chiltoni non è uno di questi, è piccolissimo e pericoloso. Mangia pesci morti e amano attaccarsi alla carne umana. Essendo piccolissimi e semi trasparenti, difficilmente si riesce a identificarli in acqua. Quindi riescono ad agire indisturbati. Solo quando sono in sciami consistenti si può notare la loro presenza, in quel caso bisogna immediatamente allontanarsi dall’acqua.

Possono comparire lungo la costa ma in realtà era dal 1993 che non se ne parlava più poiché per un lungo periodo non erano più stati identificati in nessun tratto di spiaggia. In quell’anno furono attaccati molti bambini tra cui una piccolina che aveva il pannolino. Questi insettini si infilarono proprio nel suo pannolino e in spiaggia ci fu un enorme spavento anche se non furono riportati gravi danni ma solo pizzichi e un grande spavento per i genitori.

Molti non conoscono questa specie animale quindi non sanno identificarla né fare attenzione. Per questo, quando si fa il bagno in acqua, è doveroso prestare attenzione e vigilare sempre, perché i piccoli insetti spesso si annidano sotto la sabbia. L’ideale è osservare sempre il fondale, soprattutto quando si fa il bagno in zone che non si conoscono.