Valigie, il trucco per conservarle immacolate fino al prossimo viaggio

Vacanza vuol dire valigia pronta per partire, ma al rientro puoi usare questo trucco per conservarle immacolate fino al tuo prossimo viaggio. Ecco come!

Il periodo estivo ancora dura, tra il caldo e le partenze che molte persone rimandano al periodo di settembre. Vediamo allora il segreto per mantenere perfette le valigie fino al prossimo viaggio.

Trolley
Trolley (Canva)

Le vacanze non sono ancora finite per milioni di Italiani che sempre di più decidono di partire per le ferie non nei canonici ed affollati mesi di luglio e agosto.

Valigie perfette fino al prossimo viaggio, fai così

Non c’è viaggio senza valigia, potremmo dire. Ogni volta che ci spostiamo, per pochi giorni o per le vacanze più lunghe, inevitabilmente portiamo con noi una valigia o anche di più.

conservare le valigie
Carta d’alluminio (Canva)

Sembra un dettaglio di poco conto, invece anche le valigie hanno bisogno della giusta manutenzione, non solo per durare nel tempo, ma anche per garantire sicurezza durante il viaggio e quindi evitare che si rompano. La professional organiser Silvia Bucci ha stilato i consigli professionali per curare al meglio la nostra valigia e fare in modo che possa durare più a lungo possibile, e garantirci ancora molti viaggi in futuro.

La valigia, si sa, è importante in fase di preparazione al viaggio, in quanto è fondamentale cercare di ottimizzare gli spazi per portare più cose possibile senza dover ricorrere ad altre borse. Secondo l’esperta organizer, è importante prima di riporre le valigie e le borse usate in viaggio o in vacanza, igienizzarle e pulirle a fondo, visto che dovranno restare chiuse anche per mesi. I borsoni e gli zaini in tessuto possono essere lavati in lavatrice con un programma delicato a massimo 30 gradi.

Le valigie invece richiedono una particolare attenzione, anzitutto per il fatto che non possono essere inserite in lavatrice per un lavaggio unico e definitivo. Per questo è importante prima di tutto considerare il tessuto della valigia, perché la sua pulizia sarà diversa.

Le valigie in pelle sono le più delicate, ed è necessaria una giusta e specifica pulizia, che se non troviamo nelle istruzioni di acquisto, è bene chiedere ad un rivenditore specializzato; esistono accessori e prodotti appositi per la manutenzione e pulizia di questo tipo di valige. Se invece usate della valigie rigide, quelle in assoluto più diffuse – in particolare per i viaggi aerei – la pulizia può essere fatta con un panno inumidito con acqua e un prodotto adatto a tutte le superfici.

Importante è il passaggio fondamentale, quello di dove riporre le valigie. l luoghi più diffuso sono garage, soffitte o cantine, ma bisogna trovare dei posti o dei modi per chiuderle o sigillare adeguatamente, per evitare l’umidità e la polvere alle quali sono esposte. L’errore però maggiore è di metterle sotto il letto o sopra l’armadio, o peggio ancora una dentro l’altra, perché l’aria non circolerebbe adeguatamente.

La Bucci regala infine un segreto, ovvero quello di ricoprire le valigie con fogli di alluminio o anche pezzi di stoffa o vecchi calzini, chiusi ermeticamente da un elastico.