Il folle gioco dei giovani di Nettuno: sdraiati sulle strisce pedonali a rischio della vita

Alcuni giovani di Nettuno hanno dato origine ad un gioco folle, ossia aspettare le auto sdraiati sulle strisce pedonali. 

I ragazzi sono stati ripresi dalle telecamere delle autorità competenti, mentre si trovavano completamente distesi a terra, aspettando le auto.

Ragazzi si sdraiano sulle strisce pedonali
Fonte Canva

La vicenda è avvenuta nel comune romano di Nettuno e la polizia sta indagando per delineare bene quanto accaduto.

La notte brava di alcuni ragazzi

A Nettuno, cinque giovani sono stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza del Comune mentre, in pieno centro, si sdraiavano sulle strisce pedonali, per poi scappare quando le auto in transito giungevano a pochi metri da loro.

Ragazzi si distendono sulla strada
Fonte Il Messaggero

La scioccante scoperta è stata rinvenuta dalla polizia locale sul litorale romano e il commissariato di Anzio sta indagando su quanto accaduto. I vigili urbani hanno notato le inquietanti immagini mentre, su richiesta proprio della polizia, stavano esaminando le riprese delle telecamere, alla ricerca di un’auto in fuga, utilizzata da alcuni rapinatori per un tentativo di furto ai danni di un istituto di credito.

La bravata sembrerebbe essere stata compiuta dai cinque giovani, intorno alle 4 del mattino in centro, a due passi dall’ingresso nel borgo medievale ed il sospetto è che non sia solamente un caso isolato.

La polizia locale ha segnalato così l’accaduto al commissariato, alla stazione dei carabinieri, al comando della Guardia di Finanza, alla Procura di Velletri e allo stesso Comune di Nettuno, puntando ad un rafforzamento dei controlli nelle ore notturne, prima che un video per TikTok si trasformi in tragedia.

Nettuno è un comune italiano di 47.64 abitanti della città metropolitana di Roma, nel Lazio. Si trova al confine tra l’Agro Romano e l’Agro Pontino ed è bagnata dal Mar Tirreno. Sul territorio comunale, sono stati rinvenuti diversi minerali ed il più rilevante, per il quale è definita località tipo, é la perrierite. Sotto la città si trovano parecchi cunicoli e gallerie, usate durante la seconda guerra mondiale dai cittadini, per ripararsi dai bombardamenti.

L’attività turistica è di fondamentale importanza per Nettuno. Infatti, durante la stagione estiva, le vie e le piazze del centro si affollano di turisti e persone di tutte le età, provenienti da tutte le città vicine. Parte della città è cinta da altissime mura medioevali, al di fuori delle quali si trovano: il Forte Sangallo costruito da Antonio Sangallo, il cimitero dei caduti americani, costruito dopo la seconda guerra mondiale, Torre Astura, Villa Bell’Aspetto conosciuta come Villa Borghese o Villa Costaguti ed il porto Turistico Marina di Nettuno.