Allarme cellulari, rischio tariffe bollenti: la rivoluzione preoccupa gli utenti

I cellulari hanno già cambiato più e più volte la nostra storia. Ora un’altra rivoluzione è in atto nel mondo degli smartphone e, tanto per cambiare, parte dall’America. 

E’ l’accessorio del quale la maggior parte delle persone non può più fare a meno, per lavoro, certo, ma anche per la vita privata.

Cellulari cambia tutto
Foto da Canva

Chi non si è del resto mai sentiamo dire “ma come si viveva prima che arrivasse il cellulare?” La risposta lascia quasi di stucco le nuovissime generazioni, ora però qualcosa di ancora più nuovo sta giungendo per gettare noi nel più assoluto stupore.

Cellulari, in America la Apple fa sparire gli slot per le sim

La rivoluzione è già in atto negli Stati Uniti e ci si chiede se arriverà anche in Italia. Si tratta di una novità riguardante i nuovi modelli di iPhone 14, 14 Plus, 14 Pro e 14 Pro Max.

Sim del cellulare
Sim del cellulare (Canva)

Le riviste specializzate hanno dato la notizia presentando la nuova gamma di iPhone 14 – composta da iPhone 14 da 6,1 pollici, iPhone 14 Plus da 6,7 ​​pollici, iPhone 14 Pro da 6,1 pollici e iPhone 14 Pro Max da 6,7 ​​pollici – che aveva aperto al pre-ordine dal 9 settembre,  in vista del lancio il 16 settembre.

Come sappiamo l’iPhone è uno degli smartphone più famosi e acquistati del pianeta, ed ogni nuovo modello è atteso col fiato sospeso da milioni di utenti. Ora la notizia è ufficiale: chi acquista un iPhone 14 negli Stati Uniti, non troverà lo slot per le schede sim. Se ne parlava da tempo, ma ciò che ha provocato molte critiche è il fatto che si sia già arrivati alla rivoluzione senza la transizione graduale prevista.

Molti utenti sono però contrariati. Questo significa infatti che gli americani che posseggono un iPhone 14 dovranno tutti dotarsi di una eSim presso uno dei gestori statunitensi che la supporta, pena doversi sobbarcare il costo del roaming in caso di viaggi all’estero. Finora, infatti, per evitare i costi del roaming, la cosa più facile era acquistare una scheda sim con un gestore locale, ed inserirla nello slot del proprio cellulare. Ora ciò non sarà possibile, se non utilizzando un altro smartphone che abbia ancora lo slot per inserire fisicamente le sim.

addio sim cellulare
Foto da Canva

Dunque gli americani che hanno il nuovo modello iPhone potranno solo utilizzare le nuove eSIM, non coperte tra l’altro ancora da tutti i gestori telefonici. Dall’altro lato Apple, in occasione dell’evento di presentazione del nuovo gioiello di casa, ha spiegato i grandi vantaggi delle eSIM, primo fra tutti il massimo rispetto per l’ambiente grazie all’eliminazione delle sim fisiche.

Secondo il celebre marchio, questo nuovo modo di intendere le sim aiuterà l’esperienza dell’utente su alcuni aspetti fondamentali e spesso problematici nella gestione della propria utenza, come il trasferimento della stessa da un dispositivo all’altro, ma soprattutto la possibilità di memorizzare anche più numeri di eSIM, in modo da utilizzare solo quella necessaria in un determinato contesto.

Che ci piaccia o no, dunque, la rivoluzione è già iniziata.