Riscaldamento, con questo metodo risparmi 350 euro sulla bolletta

Esiste un metodo per il riscaldamento che ti permetterà di risparmiare fino a 350 euro sulla bolletta. Ecco di cosa si tratta.

In previsione di accendere i riscaldamenti, preoccupa il caro bolletta, ma il modo per risparmiare c’è.

Costo del gas
Costo del gas (Canva)

La crisi energetica e del caro vita sta causando problemi immensi a tutti gli Italiani, da quando mesi fa è scoppiato il conflitto in Ucraina.

Pellet, ecco quale ti fa risparmiare

Purtroppo la crisi si vede nelle bollette dei cittadini, che non sanno più come fare per risparmiare, mentre i prezzi non danno segni di calo.

Pellet
Pellet (Canva)

Siamo alle porte dell’inverno, ed ora al caro benzina e al caro elettricità si aggiunge il problema del riscaldamento che tra poco dovremo accendere. Gli Italiani sono preoccupati per come fare a gestire tutti questi costi, e mentre in Governo pensa a come fare per limitare i danni, qualcosa si può fare con alcune scelte.

Si parla da tempo di pellet come alternativa al riscaldamento normale che abbiamo in tutti gli appartamenti, e già da tempo molte persone sono riuscite a usare questo metodo. Chiaramente parliamo a chi, per motivi tecnici, riesca a fare questa scelta alternativa ma molto utile.

Il legno in pellet è un combustibile ricavato dal legno vergine, talvolta partendo da scarti di lavorazione (quali piallatura, segatura, schegge, ritagli) altre volte dal tronco intero. Può essere definito come “biocombustibile addensato, generalmente in forma cilindrica, di lunghezza casuale tipicamente tra 5 mm e 30 mm, e con estremità interrotte, prodotto da biomassa polverizzata con o senza additivi di pressatura”.

Ora che siamo nel mezzo della crisi economica, il costo del pellet ha raggiunto i massimi storici, con un prezzo  stimato a 22 euro a sacco. La crisi a seguito dell’aumento dei prezzi del gas, ha inevitabilmente portato al più veloce esaurimento delle scorte di pellet. Si parla di una carenza complessiva di circa 3 milioni di tonnellate di Pellet.

Ma esiste un’altra alternativa al pellet di legno, che permette di risparmiare, secondo gli esperti, oltre 350 euro a bancale. Si tratta del Pellet di girasole. Al momento si stima che questo pellet abbia un prezzo intorno ai 4,20 euro per un sacco di 15 kg. In pochi infatti sanno che il pellet esiste in varie tipologie, quelle ricavate dalla legna, ed altri ricavati dai semi desoleati del girasole.

Il pellet di girasole impatta pochissimo anche a livello ambientale, con una produzione di CO2 pari allo zero. I maggiori produttori del pellet di girasole sono i Paesi dell’est Europa, Ungheria, Bulgaria, Russia e Romania, mentre dell’Italia al momento non si hanno notizie.